MotoGP: Dani Pedrosa “Ripetere il percorso fatto in Germania”

MotoGP: Dani Pedrosa “Ripetere il percorso fatto in Germania”

Lo spagnolo HRC vuole ripetersi a Laguna Seca

Commenta per primo!

Il GP di Laguna Seca rappresenta un punto importantissimo della stagione per Dani Pedrosa. Il pilota del team Honda HRC, secondo in classifica piloti a 47 punti dal leader e connazionale Jorge Lorenzo, è reduce da una splendida vittoria ottenuta sul circuito del Sachsenring lo scorso fine settimana, e si appresta ad affrontare un round, quello di Laguna Seca, che lo vide vincitore lo scorso anno. Questi sono motivi che rendono il #26 molto positivo riguardo alla trasferta americana, nonostante la solita cautela che traspare dalle dichiarazioni del giovane catalano.

Pedrosa ha l’intenzione di ripetere lo stesso percorso che l’ha portato al succeso in terra tedesca, caratterizzato dall’inusuale (rispetto alle precedenti tappe disputate in questo 2010) da un’estrema competitività già dalla prima sessione di libere del venerdì. Se così dovesse accadere, di nuovo, le possibilità del pupillo di Alberto Puig di ottenere l’ennesimo risultato maiuscolo non potranno che essere elevate.

“L’aver ottenuto la vittoria in Germania è stato fantastico”, afferma Dani Pedrosa, “vuol dire che entreremo nel weekend di Laguna Seca in grande forma. Penso che la gara sarà molto simile all’ultima disputata, con tempi molto vicini, e spero che potremo ripetere il percorso fatto in Germania. Il punto chiave al Sachsenring è stato quello di essere risultati competitivi e veloci già dal primo turno di libere del venerdì. Quando tutto è a posto in questo modo abbiamo il livello giusto per competere con ogni avversario e per poterlo battere, ed è ciò che voglio ottenere ancora.

L’anno scorso abbiamo corso una gran gara a Laguna Seca e siamo stati in grado di vincere, quindi vorrei andare in vacanza dopo questo fine settimana con un’altra vittoria nel sacco. So che dovremo lavorare molto duramente per far sì che accada, poiché Lorenzo non sta facendo alcun errore, Stoner è tornato al suo livello migliore, e Rossi è ritornato già competitivo, e sono sicuro che negli Stati Uniti starà anche meglio che in Germania.

Ma possiamo essere ancora al vertice se spingiamo al massimo. Abbiamo iniziato la stagione senza essere in grado di battagliare col pacchetto di testa, ma ora abbiamo il livello richiesto per far ciò.  Ovviamente, dobbiamo mantenere i piedi per terra e non rilassarci assolutamente.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy