MotoGP: Dani Pedrosa “Le Mans circuito impegnativo”

MotoGP: Dani Pedrosa “Le Mans circuito impegnativo”

Non ha mai vinto a Le Mans nella classe regina

Commenta per primo!

A Le Mans in MotoGP Dani Pedrosa non ha mai vinto. Senza dubbio per il tri-Campione del Mondo è il momento giusto per colmare questa lacuna, tuttora alla ricerca della prima affermazione stagionale dopo un promettente avvio di campionato con tre podi consecutivi tra Losail (2°), Jerez (3°) ed Estoril (3°). Staccato di 14 punti in classifica dal leader e compagno di squadra Casey Stoner, Pedrosa si presenta sul tracciato della Sarthè con legittime ambizioni anche se, nella top class, non è mai andato oltre un 3° posto nel 2006 e 2009, con l’uscita di scena lo scorso anno per l’ormai celebre contatto con Marco Simoncelli e conseguente frattura della clavicola.

Le Mans è un circuito impegnativo, abbastanza simile all’Estoril, un tracciato “stop and go”, dove occorre preparare bene la moto, trovare una buona stabilità, trazione e accelerazione“, spiega Dani Pedrosa. “In passato mi sono trovato a mio agio su questa pista ed ho ottenuto buoni risultati in 125cc e 250cc, ma non in MotoGP, così voglio fare bene questa volta.

L’anno scorso ho fatto il giro veloce in gara, ma verso metà gara – prima dell’incidente – non riuscivo a tenere un buon passo. Quest’anno abbiamo avuto un inizio di campionato positivo, sto guidando bene, ma ci è sempre mancato qualcosa, soprattutto nei primi giri, dove invece sono sempre stato forte. Dobbiamo rimettere un po’ tutte le cose insieme e, se riusciamo a partire bene, sicuramente inizieremo anche a vincere.”

Come detto da Pedrosa, a Le Mans vanta un curriculum di 3 vittorie consecutive nelle tre stagioni in cui si è laureato campione del mondo: 2003 in 125cc, 2004 e 2005 in 250cc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy