MotoGP: conclusi i test di Rossi al Mugello, 82 giri con la GP12 Evo

MotoGP: conclusi i test di Rossi al Mugello, 82 giri con la GP12 Evo

Una scivolata e qualche problema per la D16 1000cc

Commenta per primo!

Non si fa accenno al telaio portante in alluminio nel “report” Ducati della giornata di test all’Autodromo Internazionale del Mugello con Valentino Rossi protagonista. Il 9 volte Campione del Mondo, sfruttando la sesta di otto giornate di test “1000” a disposizione secondo regolamento, ha completato 82 giri non senza qualche problema di troppo.

Nella primissima mattinata Rossi è scivolato all’altezza della esse Scarperia-Palagio, mentre nel pomeriggio (stando a quanto riporta una nota dell’ANSA) si è fermato a bordo pista per un problema tecnico.

Affiancato nei collaudi della “nuova” Ducati Desmosedici GP12 dal tester Franco Battaini con Filippo Preziosi e Vittoriano Guareschi a seguire i lavori dai box, Valentino ha così raccontato l’andamento delle prove al Mugello.

E’ stata una giornata interessante anche se molto lunga perché abbiamo girato fino alle 18:30“, spiega Valentino Rossi. “Lavorare sullo sviluppo della moto è una cosa che richiede grande concentrazione e impegno ma è sempre molto eccitante e coinvolgente far parte di un gruppo che spinge al massimo nella stessa direzione. Oggi abbiamo verificato diversi aspetti di elettronica e di ciclistica della GP12 raccogliendo molte informazioni utili per Filippo e i ragazzi a casa. Credo che il lavoro sia ben avviato in vista dei prossimi passi che andremo a fare“.

Non ci sono al momento conferme se il nuovo telaio in alluminio sarà disponibile per la formazione ufficiale Ducati già per il prossimo Gran Premio in calendario al Motorland Aragon di Alcaniz: d’altronde la GP11.1 è pur una “1000” adattata alla vigente regolamentazione 800cc agendo corsa, attacchi del forcellone…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy