MotoGP: conclusi i test a Valencia, Pedrosa 1°, Marquez a 1″!

MotoGP: conclusi i test a Valencia, Pedrosa 1°, Marquez a 1″!

Finale da “Superpole”, bene Crutchlow

Commenta per primo!

Mentre la Yamaha si trasferiva al MotorLand Aragon per prendersi la pioggia, all’Autodromo Ricardo Tormo di Valencia i protagonisti della MotoGP hanno pazientato potendo usufruire di due ore conclusive di prove su pista asciutta. In un finale da “qualifica” con riferimenti cronometrici in linea con il weekend di gara (e con pista meno “competitiva”), Dani Pedrosa all’ultimo ha staccato il miglior tempo della due-giorni di prove a Cheste in 1’32″322 in sella alla Honda RC213V Factory Spec. vestita dei colori Repsol Honda, il miglior modo per iniziare, seppur ufficiosamente, la stagione 2013. Vincitore domenica in gara dando vita ad una strepitosa “remuntada” dalla pit-lane, il vice-Campione del Mondo allo scadere ha regolato di 3/10 un sempre veloce Cal Crutchlow (Yamaha Tech 3) con i primi 4 piloti scesi sotto il muro dell’1’33”, compresi Stefan Bradl (rinnovo con LCR Honda fino al termine della stagione 2014, ma con l’investitura di pilota “supportato” dalla HRC) e Nicky Hayden, quarto con la Ducati Desmosedici a 6/10 dalla vetta con un crono in linea rispetto a quanto conseguito sabato scorso (1’32″956 oggi contro l’1’32″503 siglato nelle qualifiche ufficiali). Con Alvaro Bautista (Honda Gresini) e Andrea Dovizioso (alla seconda giornata da pilota Ducati) che hanno contenuto lo svantaggio a meno di 1″, non si discosta da questi livelli il più atteso della giornata: Marc Marquez. Sceso in pista per la prima volta in sella ad una MotoGP oggi alle 15:28 in punto, con una continua progressione il Campione del Mondo Moto2 in carica è sceso sotto il muro dell’1’34” con un significativo 1’33″403, soltanto 1″081 dal compagno di squadra Dani Pedrosa, quasi obbligando gli altri piloti Honda ad una “replica” nei minuti finali di attività a Cheste. Un esordio da rimarcare per il nuovo “craque” del motociclismo, prossimamente impegnato a fine mese in una tre-giorni di test privati a Sepang, non da meno i nostri Michele Pirro (tester Ducati) e Andrea Iannone (titolare in Pramac Racing Team) che con le Ducati hanno subito un distacco rispettivamente di 1″3 e 1″5 dalla vetta. Sale a 2″2 invece il gap per Bradley Smith, alla prima presa di contatto con la Yamaha M1 ex-Dovizioso del Team Tech 3, mentre tra le CRT con Aleix Espargaro di fatto sceso in pista soltanto su pista bagnata il più veloce è Randy De Puniet (1’34″081), a seguire Karel Abraham (all’esordio con la ART-Aprilia) ed il nostro Danilo Petrucci, impegnato nello sviluppo della Ioda-Suter-BMW per la stagione 2013. MotoGP World Championship 2012 Test Valencia, Classifica 2° Giorno 01- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’32.322 02- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.349 03- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.491 04- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 0.634 05- Alvaro Bautista – Go & Fun Honda Gresini – Honda RC213V – + 0.787 06- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 0.916 07- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 1.081 08- Michele Pirro – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 1.303 09- Andrea Iannone – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 1.511 10- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP12 – + 1.759 (CRT) 11- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 2.216 12- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – ART GP12 – + 2.987 (CRT) 13- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 3.081 (CRT) 14- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR – + 6.926 (CRT) 15- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP12 – + 11.195 (CRT)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy