MotoGP: conclusi i Test a Brno, Crutchlow chiude in testa

MotoGP: conclusi i Test a Brno, Crutchlow chiude in testa

Secondo Dovizioso davanti a Lorenzo e Pedrosa

Commenta per primo!

Un (prolungato) week-end da incorniciare per Cal Crutchlow: rinnovo con Yamaha Tech 3 per il 2013, miglior qualifica di sempre (2°) al sabato, primo podio in carriera in MotoGP la domenica, il primo in 12 anni per un pilota britannico. Mancava la ciliegina sulla torta: il miglior riferimento cronometrico nella giornata di test post-GP del lunedì all’Automotodrom di Brno. Poco prima delle 17:00, ad un’ora dalla sirena di fine attività, “The Dog” in sella alla propria Yamaha YZR M1 ha stampato un significativo 1’56″461, sotto all’1’56″807 riferimento personale di ieri in gara, non distante dal nuovo primato della pista sulla distanza di Jorge Lorenzo in 1’56″274. Gran bella prestazione per l’ex iridato Supersport nonchè “Rookie of the Year” della MotoGP 2011, dedito a prove comparative di messa a punto ricavandone positive sensazioni testimoniate da un consistente passo-gara di buon auspicio per il prosieguo del campionato. Oltre all’exploit di Crutchlow, il team Yamaha Tech 3 lascia Brno nel miglior modo possibile siglando una “doppietta” grazie al secondo crono di Andrea Dovizioso a soli 117 millesimi dal proprio compagno di squadra, ma pur sempre davanti a Jorge Lorenzo, terzo a completare il trio Yamaha di testa in una giornata particolarmente impegnativa per il capo-classifica di campionato. Nella mattinata prove con la sua attuale M1 (scendendo subito sotto all’1’57”), nel pomeriggio prima presa di contatto con la moto (nera carbonio) 2013 percorrendo complessivamente 54 giri con un best time personale in 1’56″699 e, tanto per proseguire la sfida-infinita del mondiale 2012, davanti per soli 4 millesimi (!) rispetto a Dani Pedrosa. Vincitore ieri in gara al culmine di un spettacolare duello con il proprio connazionale, il tri-Campione del Mondo della HRC si è sobbarcato il lavoro di sviluppo della RC213V Factory Spec. ritrovandosi per la prima volta affiancato al box Repsol Honda da Jonathan Rea, all’esordio con una MotoGP 1000cc dopo un precedente test nel dicembre 2010 a Sepang con la RC212V 800cc, destinato a sostituire Casey Stoner tra Misano Adriatico e MotorLand Aragon. Dal 2009 protagonista del Mondiale Superbike con Ten Kate Honda, il 25enne pilota nordirlandese ha percorso 61 giri riuscendo proprio nel finale a migliorarsi con un riferimento cronometrico di 1’59″595 pur sempre a 3″ dalla vetta, ma mostrando progressi incoraggianti (nel primo “run” era rimasto sul 2’04”). Per “Johnny” comprensibili difficoltà nel scoprire moto, elettronica, gomma e freni, con la possibilità di perfezionare il feeling con la MotoGP il 4 e 5 settembre prossimi al MotorLand Aragon in una due-giorni di test dove non mancheranno i team ufficiali di Honda e Yamaha. Se Rea figura in 8° posizione nella graduatoria dei tempi preceduto da Stefan Bradl, Alvaro Bautista e Ben Spies, l’altro protagonista della giornata è stato il leggendario Loris Capirossi, in pista come “Tester” per conto della Safety Commission, alternandosi tra varie CRT (la Suter-BMW di Edwards, la FTR Honda di Pirro e la BQR-FTR motorizzata Kawasaki di Hernandez) e, soprattutto, la Honda RC213V MotoGP di Bautista. Con questa moto “Capirex” nei pochi giri percorsi si è divertito un sacco e, se vogliamo, ha impressionato tutti: miglior giro in 2’00″4, in quel momento a soli 2″6 (!) da Lorenzo. Non male per un pilota che ha appeso il casco al chiodo nel novembre 2011, senza più salire in sella fino ad oggi ad una MotoGP. Tra le altre novità di giornata, Colin Edwards ha provato la ART del Speed Master Team che, molto probabilmente, disporrà da Misano sempre sotto le insegne del Forward Racing, mentre il team Avintia Blusens (BQR) ha provinato dalla Moto2 due ex-iridati 125 GP come Mike Di Meglio e Julian Simon, quest’ultimo protagonista di una scivolata all’altezza della curva 2. Per la MotoGP appuntamento a Misano, anche se saranno tre settimane di test a tutto campo: domani e mercoledì Ducati con Valentino Rossi al Mugello, il 4-5 settembre Honda e Yamaha al MotorLand Aragon. MotoGP World Championship 2012 Test Brno, Classifica Finale 01- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – 1’56.461 (47 giri) 02- Andrea Dovizioso – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.117 (31 giri) 03- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.238 (54 giri) 04- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.242 (45 giri) 05- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.695 (69 giri) 06- Alvaro Bautista – San Carlo Honda Gresini – Honda RC213V – + 0.700 (62 giri) 07- Ben Spies – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 1.013 (15 giri) 08- Jonathan Rea – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 3.134 (61 giri) 09- Yonny Hernandez – Avintia Blusens – BQR FTR – + 3.282 (40 giri) 10- Ivan Silva – Avintia Blusens – BQR FTR – + 4.206 (83 giri) 11- Michele Pirro – San Carlo Honda Gresini – FTR Honda MGP12 – + 4.402 (33 giri) Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy