MotoGP Catalunya Qualifiche: pole di Espargaro, 1-2 Suzuki

MotoGP Catalunya Qualifiche: pole di Espargaro, 1-2 Suzuki

Maverick Vinales è secondo, in prima fila Jorge Lorenzo

Commenta per primo!

A otto anni di distanza da Assen 2007, una Suzuki torna in pole position nella classe MotoGP. Non una, bensì sono due le GSX-RR ufficialmente schierate dal Team Suzuki Ecstar ad aver monopolizzato le prime due posizioni del decisivo “Q2” delle qualifiche ufficiali al Circuit de Catalunya-Barcelona di Montmelò, settimo appuntamento stagionale che riaccoglie la casa di Hamamatsu tra le protagoniste della classe regina. Dall’exploit di Chris Vermeulen del 29 giugno 2007, in data odierna Aleix Espargaro (1’40″546) e l’esordiente Maverick Vinales (battuto per soli 8/100!) hanno concretizzando un’esaltante 1-2 della compagine di Davide Brivio portando un tocco di azzurro in prima fila a precedere Jorge Lorenzo, Marc Marquez e tutti gli attesi protagonisti della top class.

Sembrava proprio Lorenzo, imprendibile sul passo-gara, destinato ad aggiudicarsi la pole, ma con un formidabile T4, la disponibilità della Bridgestone posteriore di mescola “morbida” (la soft esclusiva di Open, Ducati, Aprilia e Suzuki) ed indiscutibili doti velocistiche di “time attack” Aleix Espargaro in 1’40″546 si è assicurato la seconda pole position di carriera, la prima con Suzuki all’ottavo round disputato dalla GSX-RR (i 7 del 2015 più la wild card dello scorso anno a Valencia). A completare la gioia del box Suzuki Ecstar un sensazionale Maverick Vinales, esordiente da “Rookie of the Year” lo scorso anno in Moto2 e Campione del Mondo Moto3 2013, a sua volta ha sfiorato la pole, traguardo sfumato per soli 83 millesimi a vantaggio del più esperto compagno di squadra.

All’1-2 Suzuki ha così risposto con il terzo crono Jorge Lorenzo, grande favorito in vista di una gara dove non si può dar per vinto Marc Marquez, quarto ad aprire la seconda fila con accanto Andrea Dovizioso (5°) e Dani Pedrosa, penalizzato al suo giro veloce dal “traffico” di Yonny Hernandez (qualificatosi 10°) dopo il best lap del “Q1”. In terza fila prenderà il via invece Valentino Rossi, qualificatosi settimo a precedere i britannici Bradley Smith e Cal Crutchlow (caduto due volte tra FP4 e Q2) mentre Andrea Iannone, superato il “Q1”, non è andato oltre il dodicesimo crono.

Primo escluso nel corso del “Q1”, ma poleman di classe “Open”, Hector Barbera scatterà dalla tredicesima casella con accanto in quinta fila un irriconoscibile Scott Redding (su Honda “Factory” del Marc VDS Racing Team) e Stefan Bradl (Forward Yamaha), in sedicesima invece Danilo Petrucci visivamente falcidiato da una serie di problematiche in sella alla Ducati Desmosedici GP14 del Pramac Racing. Prenderanno il via rispettivamente dalla ventitreesima e ventiquattresima casella invece Alex De Angelis (ART Ioda) e Marco Melandri (Aprilia), incerta la partecipazione di Karel Abraham, caduto nel corso della FP4 alla curva “Repsol” infortunandosi ad un dito del piede sinistro e pertanto costretto a saltare il “Q1”.

MotoGP™ World Championship 2015
Gran Premi Monster Energy de Catalunya
Circuit de Barcelona-Catalunya, Classifica Qualifiche (Q2)

01- Aleix Espargaro – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR – 1’40.546 (Factory) *
02- Maverick Vinales – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR – + 0.083 (Factory) *
03- Jorge Lorenzo – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.100 (Factory)
04- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.208 (Factory)
05- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP15 – + 0.361 (Factory) *
06- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.382 (Factory)
07- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.512 (Factory)
08- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.522 (Factory)
09- Cal Crutchlow – CWM LCR Honda – Honda RC213V – + 0.649 (Factory) *
10- Yonny Hernandez – Octo Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP14.2 – + 0.787 (Factory) *
11- Pol Espargaro – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.839 (Factory)
12- Andrea Iannone – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP15 – + 0.978 (Factory) *

La Griglia di Partenza

01- Aleix Espargaro – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR (Factory) *
02- Maverick Vinales – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR (Factory) *
03- Jorge Lorenzo – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 (Factory)
04- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V (Factory)
05- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP15 (Factory) *
06- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V (Factory)
07- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 (Factory)
08- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 (Factory)
09- Cal Crutchlow – CWM LCR Honda – Honda RC213V (Factory) *
10- Yonny Hernandez – Octo Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP14.2 (Factory) *
11- Pol Espargaro – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 (Factory)
12- Andrea Iannone – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP15 (Factory) *
13- Hector Barbera – Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP14.1 (Open)
14- Scott Redding – Estrella Galicia 0,0 Marc VDS – Honda RC213V (Factory)
15- Stefan Bradl – Athinà Forward Racing – Yamaha Forward (Open)
16- Danilo Petrucci – Octo Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP14 (Factory) *
17- Mike Di Meglio – Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP14 (Open)
18- Nicky Hayden – Aspar Team MotoGP – Honda RC213V-RS (Open)
19- Loris Baz – Athinà Forward Racing – Yamaha Forward (Open)
20- Alvaro Bautista – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP (Factory) *
21- Jack Miller – CWM LCR Honda – Honda RC213V-RS (Open)
22- Eugene Laverty – Aspar Team MotoGP – Honda RC213V-RS (Open)
23- Alex De Angelis – E-Motion Iodaracing Team – ART GP14 (Factory) *
24- Marco Melandri – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP (Factory) *
25- Karel Abraham – AB Motoracing – Honda RC213V-RS (Open)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy