MotoGP Catalunya Qualifiche: Marquez a terra, pole di Pedrosa

MotoGP Catalunya Qualifiche: Marquez a terra, pole di Pedrosa

Pedrosa torna in pole, Marquez 3°, Rossi in seconda fila

Commenta per primo!

Verrebbe da dire “Clamoroso al Circuit de Catalunya”. Dopo sei pole position di fila in sei gare, si spezza a Montmelò la supremazia di Marc Marquez nel “time attack”. Preannunciato favorito delle qualifiche ufficiali del Gran Premio di Catalunya, il capoclassifica di campionato e Campione del Mondo in carica è incappato in una scivolata a pochi minuti dal termine del decisivo “Q2” in pieno ingresso della curva 1 (la “Total”) in fondo al rettilineo dei box. Nessuna conseguenza per il Fenomeno di Cervera, ma tanta amarezza per aver interrotto anzitempo la sequenza di pole position… lasciando questa gioia al proprio compagno di squadra Dani Pedrosa. Sotto i ferri al braccio destro nell’ultimo mese, non al meglio della forma fisica a Le Mans e Mugello, il tri-Campione del Mondo tra 125cc e 250cc si è assicurato in 1’40″985 (primo e unico a scender sotto il muro dell’1’41”) la personale 45esima pole position in carriera nel Motomondiale, 27 delle quali conseguite in MotoGP, la seconda consecutiva in due anni al Circuit de Barcelona-Catalunya.

Pedrosa fa festa sul tracciato di casa, ma domani in prima fila si ritroverà accanto Jorge Lorenzo (2° a 0″115) e Marc Marquez, pur sempre terzo in griglia seppur a 0″150 da una potenziale settima pole. Aprirà invece la seconda fila Stefan Bradl, buon quarto con la Honda RC213V del team LCR di Lucio Cecchinello, meglio rispetto a Valentino Rossi (5° a 0″305 dal poleman Pedrosa) e Aleix Espargaro, sesto assoluto e con la Forward Yamaha FTR leader di classe “Open”. Tra i piloti con la gomma “Soft”, Andrea Dovizioso è 7° con la Ducati Desmosedici GP14 ufficiale davanti a Bradley Smith, Yonny Hernandez (sensazionale 9° con la Ducati GP13 del Pramac Racing) con, a seguire, Pol Espargaro ed i due piloti promossi dal “Q1”: Andrea Iannone (11°) e Alvaro Bautista (12°, ammesso al “Q2” grazie al crono di 1’42″163).

Estromesso (abbondamente: 4/10) da questa sessione invece Cal Crutchlow, costretto a prender il via dalla quinta fila affiancato dalla prima Honda RCV1000R “Open” condotta da Scott Redding più da Michele Pirro (alla quarta presenza stagionale, la terza da wild card con la Ducati Desmosedici GP14 “Laboratorio”), a seguire un acciaccato Nicky Hayden è 16° davanti a Colin Edwards e Karel Abraham, volato a terra nel corso della mezz’ora di prove libere pre-qualifiche. Chiude il gruppo Michel Fabrizio, alla seconda presenza da sostituto dell’infortunato Danilo Petrucci con la ART-Aprilia di Iodaracing Project. Domani alle 14:00 il via della gara.

MotoGP™ World Championship 2014
Circuit de Barcelona-Catalunya, Classifica Qualifiche (Q2)

01- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’40.985 (Factory)
02- Jorge Lorenzo – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.115 (Factory)
03- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.150 (Factory)
04- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.235 (Factory)
05- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.305 (Factory)
06- Aleix Espargaro – NGM Forward Racing – Forward Yamaha FTR – + 0.323 (Open)
07- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP14 – + 0.352 (Factory) *
08- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.506 (Factory)
09- Yonny Hernandez – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 0.686 (Factory) *
10- Pol Espargaro – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.692 (Factory)
11- Andrea Iannone – Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP14 – + 0.766 (Factory) *
12- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V – + 1.039 (Factory)

La Griglia di Partenza

01- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V (Factory)
02- Jorge Lorenzo – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 (Factory)
03- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V (Factory)
04- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V (Factory)
05- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 (Factory)
06- Aleix Espargaro – NGM Forward Racing – Forward Yamaha FTR (Open)
07- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP14 (Factory) *
08- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 (Factory)
09- Yonny Hernandez – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 (Factory) *
10- Pol Espargaro – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 (Factory)
11- Andrea Iannone – Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP14 (Factory) *
12- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V (Factory)
13- Cal Crutchlow – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP14 (Factory) *
14- Scott Redding – GO&FUN Honda Gresini – Honda RCV1000R
15- Michele Pirro – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP14 (Factory) *
16- Nicky Hayden – Drive M7 Aspar – Honda RCV1000R (Open)
17- Colin Edwards – NGM Forward Racing – Forward Yamaha FTR (Open)
18- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – Honda RCV1000R (Open)
19- Broc Parkes – Paul Bird Motorsport – PBM Aprilia (Open)
20- Hiroshi Aoyama – Drive M7 Aspar – Honda RCV1000R (Open)
21- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM Aprilia (Open)
22- Hector Barbera – Avintia Racing – Avintia GP14 (Open)
23- Mike Di Meglio – Avintia Racing – Avintia GP14 (Open)
24- Michel Fabrizio – Octo Iodaracing Team – ART GP14 (Open)

* Le Ducati iscritte come “Factory” con concessioni “Open” (serbatoio 24 litri, 12 motori a stagione)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy