MotoGP Catalunya Prove 3: Bradl allo scadere davanti a tutti

MotoGP Catalunya Prove 3: Bradl allo scadere davanti a tutti

Marquez è secondo, Iannone costretto alla “Q1”

Commenta per primo!

Avvincente terza sessione di prove libere della MotoGP al Circuit de Barcelona-Catalunya, decisiva per decretare i 10 piloti ammessi direttamente al “Q2” delle Qualifiche ufficiali. Chi, nello specifico le “Open” e Ducati, ha potuto disporre della Bridgestone di mescola “Soft” (morbida, la “Extra Soft” non figura tra le scelte a disposizione per questo weekend), si è trovato nelle condizioni di sparigliare le carte nel novero di competitive e protagoniste “Factory” di testa obbligando diversi piloti a dover sudare le proverbiali sette camicie per ottenere il lasciapassare per la top-10. Questo il caso di Stefan Bradl, allo scadere fuori da questo target (11°), ma proprio al suo ultimo tentativo in grado di fermare i cronometri sull’1’41″357 e collocarsi in cima al monitor dei tempi con la Honda RC213V del team LCR di Lucio Cecchinello.

Grande prestazione dell’iridato Moto2 2011, in grado di lasciare a 194/1000 Marc Marquez, a lungo al comando della sessione e per il momento costretto ad “accontentarsi” del secondo crono seguito, nel corso delle FP3, da Bradley Smith (quarto nella “combinata”), dal compagno di squadra Dani Pedrosa e le due Yamaha M1 Factory di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, quinto e sesto di sessione accusando un gap rispettivamente di 460 e 503 millesimi dalla vetta.

A tratti persino fuori dal “Q2”, il “Dottore” ha ottenuto un posto nel decisivo turno di qualifiche ufficiali con il crono di 1’41″860, traguardo ampiamente conseguito ieri da Aleix Espargaro (Forward Yamaha FTR “Open”) nel corso delle FP1 tanto da ritrovarsi soltanto 7° in questa sessione. Chi ha sfruttato al meglio la Bridgestone “Soft” risponde invece al nome di Yonny Hernandez, ottavo assoluto e miglior Ducatista, addirittura con la Desmosedici GP13 del Pramac Racing. Il colombiano, conoscitore di Montmelò per i suoi trascorsi nel CEV, precede Andrea Dovizioso e Pol Espargaro obbligando alla “tagliola” del “Q1” nomi illustri: Alvaro Bautista, ma anche i compagni di marca e/o squadra in Ducati Cal Crutchlow e Andrea Iannone, rispettivamente 12° e 13°.

Rientra nei 10 al culmine di un bel giro (seppur sfruttando i riferimenti di Valentino Rossi davanti a sé) Hernandez, da rimarcare anche il 14° crono di un acciaccato Nicky Hayden seguito da Colin Edwards, Michele Pirro (alla terza wild card stagionale con la Ducati Desmosedici GP14 Laboratorio) e Scott Redding, scivolato nel corso delle FP3 alla curva “La Caixa”, anticipato da Pol Espargaro dopo un “dritto” alla curva 5. Chiude la classifica la ART Iodaracing Project di Michel Fabrizio, riconfermato sostituto dell’infortunato Danilo Petrucci.

MotoGP™ World Championship 2014
Circuit de Barcelona-Catalunya, Classifica Combinata FP1-FP2-FP3

01- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – 1’41.357 (Factory)
02- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.194 (Factory)
03- Aleix Espargaro – NGM Forward Racing – Forward Yamaha FTR – + 0.315 (Open)
04- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.364 (Factory)
05- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.383 (Factory)
06- Jorge Lorenzo – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.460 (Factory)
07- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.503 (Factory)
08- Yonny Hernandez – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 0.549 (Factory) *
09- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP14 – + 0.559 (Factory) *
10- Pol Espargaro – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.593 (Factory)
11- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V – + 0.634 (Factory)
12- Cal Crutchlow – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP14 – + 0.848 (Factory) *
13- Andrea Iannone – Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP14 – + 0.936 (Factory) *
14- Nicky Hayden – Drive M7 Aspar – Honda RCV1000R – + 1.756 (Open)
15- Colin Edwards – NGM Forward Racing – Forward Yamaha FTR – + 1.949 (Open)
16- Michele Pirro – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP14 – + 1.993 (Factory) *
17- Scott Redding – GO&FUN Honda Gresini – Honda RCV1000R – + 2.124 (Open)
18- Hiroshi Aoyama – Drive M7 Aspar – Honda RCV1000R – + 2.265 (Open)
19- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – Honda RCV1000R – + 2.379 (Open)
20- Hector Barbera – Avintia Racing – Avintia GP14 – + 2.483 (Open)
21- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM Aprilia – + 3.025 (Open)
22- Broc Parkes – Paul Bird Motorsport – PBM Aprilia – + 3.076 (Open)
23- Mike Di Meglio – Avintia Racing – Avintia GP14 – + 3.644 (Open)
24- Michel Fabrizio – Octo Iodaracing Team – ART GP14 – + 4.447 (Open)

* Le Ducati iscritte come “Factory” con concessioni “Open” (serbatoio 24 litri, 12 motori a stagione)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy