MotoGP: Casey Stoner “Sentivo la gara in pugno”

MotoGP: Casey Stoner “Sentivo la gara in pugno”

Ottavo centro stagionale ed il titolo si avvicina

Commenta per primo!

Ancora una vittoria, ancora Casey Stoner. Al Motorland Aragon di Alcaniz l’australiano della Honda centra l’ottava affermazione stagionale ipotecando la conquista del secondo titolo iridato, ritrovandosi con 44 punti di vantaggio nei confronti di Jorge Lorenzo con 100 ancora in palio nelle ultime quattro gare. Una netta superiorità ribadita oggi in gara dove ha potuto disporre, per sua stessa ammissione, di una moto perfetta..

Sono stato tranquillo nei primi giri“, ammette Casey Stoner. “Il cambiamento delle condizioni climatiche e della pista mi hanno consigliato di andarci piano, scaldare prima bene le gomme e non prendermi rischi inutili. La mia partenza non è stata delle migliori, per poco ho evitato un contatto con Pedrosa e, subito dopo, mi ha passato Spies all’esterno. Ero terzo o quarto, ma per fortuna ho ripreso subito il controllo della situazione.

La mia strategia era quella di guadagnare la prima posizione e provare a guadagnare terreno, e per fortuna ci sono riuscito. Sono andato subito in testa, avevo un buon feeling e la moto ha funzionato bene per tutto il fine settimana.

Mi sentivo la gara in pugno e così ho superato Pedrosa guadagnando un buon margine: nei primi giri avevamo lo stesso passo, ma poi per fortuna sono riuscito a distanziarlo. Verso il finale di gara ho anche incontrato qualche problema nel rendimento delle gomme, ma per fortuna il bilanciamento della nostra moto era perfetto e anche se scivolava un pò avevo un buon feeling.

E’ stata una bella vittoria, ho potuto gestire la gara dal primo all’ultimo giro e di questo devo ringraziare la mia squadra che mi ha messo a disposizione una moto davvero perfetta questo fine settimana“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy