MotoGP: Casey Stoner “Grazie Ducati per questi 4 anni”

MotoGP: Casey Stoner “Grazie Ducati per questi 4 anni”

Saluta la Ducati con il secondo posto di Valencia

Commenta per primo!

Ha cercato l’impresa nella sua ultima gara con Ducati. Non ci è riuscito Casey Stoner, autore a Valencia di una gara comunque strepitosa dove ha condotto 22 dei 30 giri della corsa guidando al limite la sua Ducati Desmosedici GP10. Una prova d’orgoglio per lasciare un bel ricordo a tutta l’azienda e ai Ducatisti, prima di salire martedì in sella alla Honda RC212V ufficiale.

Oggi avevamo una decisione da prendere sulla scelta delle gomme e alla fine abbiamo optato per la dura che, forse, non ci ha ripagato“, spiega Casey Stoner. “E’ difficile da dire perché forse l’opzione più soffice alla fine non avrebbe funzionato e saremmo stati secondi lo stesso perché, al di là di tutto, oggi Jorge era il più veloce la fuori e non c’è stato niente da fare. In ogni caso è stato bello finire questa avventura con un podio.

Ci sono tanti bei ricordi di questi anni in Ducati, la mia prima vittoria in Qatar, nel 2007 e, sempre quell’anno, la gara di Barcellona, il titolo a Motegi e vittoria di Phillip Island. Un altro bel momento è stato il ritorno in Portogallo, l’anno scorso.

Mi sono divertito in ogni vittoria con la Ducati, che ringrazio per questi anni insieme. Lascio diverse persone che mi mancheranno, Filippo, Vitto e altri ma anche se saremo avversari in pista, non cambierà il rapporto personale. E grazie a tutti i tifosi Ducati che mi hanno sostenuto in questi anni“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy