MotoGP: Cal Crutchlow “Il livello qui è davvero incredibile”

MotoGP: Cal Crutchlow “Il livello qui è davvero incredibile”

A Valencia ben figura nei test collettivi della MotoGP

Commenta per primo!

Quello di Valencia per Cal Crutchlow è stato il primo vero test con la Yamaha M1 MotoGP dopo la presa di contatto in Giappone sul circuito di Fukuroi. All’Autodromo Ricardo Tormo l’iridato Supersport 2009 ha lavorato per la prima volta con il team Yamaha Tech 3, riuscendo nel secondo giorno di attività a spiccare buoni riferimenti cronometrici dopo una caduta senza conseguenze.

Ben 74 giri percorsi, un best time di 1’33″483 a pochi decimi dai riferimenti in gara di Ben Spies con la stessa moto, particolarmente indicativi sul potenziale dell’ormai ex-protagonista del Mondiale Superbike.

Sono veramente felice di come sono andati questi test“, spiega Crutchlow. “Mi sono sentito a mio agio sulla moto e ho trovato un ritmo costante nella seconda giornata di prove, tanto che non vedo l’ora di tornare in sella per i test in Malesia.

Ho tanto da imparare a cominciare dalle gomme Bridgestone che rappresentano in questo momento il mio più grande problema: è davvero difficile riuscire a sfruttarle appieno, sono completamente diverse rispetto a quello a cui ero abituato ma devo dire che sto facendo progressi senza prender troppi rischi.

Il ritmo in MotoGP è incredibile, bisogna spingere al massimo sempre, giro dopo giro. Arrivare a 1″5 da Stoner al mio primo test è una bella iniezione di fiducia, sono stato in grado di fare molti giri sull’1’33” che era il passo di gara del GP. Penso insieme al team possiamo puntare ad un 2011 positivo“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy