MotoGP: Ben Spies vicino al titolo di “Rookie of the Year”

MotoGP: Ben Spies vicino al titolo di “Rookie of the Year”

Altra bella prova a Sepang, conclude quarto sul traguardo

Commenta per primo!

Con il quarto posto raccolto a Sepang Ben Spies è ad un passo della conquista del titolo di “Rookie of the Year” della MotoGP 2010, premio riconosciuto ufficialmente da Dorna e FIM dal 2002 e che ha visto in passato vincitori Daijiro Kato, Nicky Hayden, Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo.

Indubbiamente il miglior “esordiente” (anche se vantava già 4 gare all’attivo tra 2008 e 2009) della stagione, l’iridato Superbike in carica a Sepang è stato protagonista dell’ennesima ottima gara che l’ha portato al sesto posto in campionato e a +60 rispetto a Marco Simoncelli, secondo “rookie” in classifica, con ancora 75 punti a disposizione nelle ultime 3 gare.

La mia partenza è stata buona, ma purtroppo ho iniziato ad accusare un problema al lato sinistro della gomma posteriore che non riusciva ad arrivare in temperatura“, ha spiegato Ben Spies. “Quando poi è giunta alla temperatura ottimale sono riuscito a rimontare, mi son ritrovato dietro a Nicky (Hayden) e ho perso un pò di terreno, ma quando l’ho passato ho tenuto un buon passo sul 2′02″.

Sapevo di essere veloce come i primi tre, ma purtroppo i primi giri mi hanno penalizzato molto e non mi hanno consentito di lottare per il podio. Di sicuro abbiamo fatto altri passi in avanti e adesso non vedo l’ora di correre a Phillip Island“.

In attesa di tornare sul circuito dove vinse la sua prima gara in Superbike l’anno scorso (conquistando, al debutto, la Superpole), Ben Spies si è congratulato a parole con Jorge Lorenzo per la conquista del titolo mondiale. Lo aveva fatto anche in pista, ma “Porfuera” non se n’era accorto preso dai festeggiamenti…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy