MotoGP: Ben Spies “Possiamo migliorare di qualche decimo”

MotoGP: Ben Spies “Possiamo migliorare di qualche decimo”

Conclude sesto le prove del giovedì a Losail con la M1 ufficiale

Commenta per primo!

Nel gruppo degli inseguitori in classifica di Casey Stoner non manca Ben Spies, all’esordio da pilota ufficiale Yamaha. Il “Rookie of the Year” della MotoGP 2010, già campione del mondo Superbike, ha concluso in sesta posizione con un personale miglior riferimento cronometrico di 1’56″493, 93 millesimi meglio del compagno di squadra Jorge Lorenzo.

Un buon inizio per il “Texas Terror” che avvicina la seconda posizione in classifica, ma con la prospettiva di migliorarsi già domani provando alcune soluzioni di messa a punto della propria Yamaha YZR M1 e di pneumatici Bridgestone.

Oggi tutto è andato per il meglio“, spiega Ben Spies. “Abbiamo fatto due importanti modifiche alla moto: una è andata bene, l’altra non ci ha dato le risposte che aspettavamo. Oggi abbiamo provato con le gomme meno indicate per questa ara: l’anteriore non mi piace, la posteriore di mescola più dura ci ha consentito di eguagliare i tempi dei test.

Sono contento che abbiamo reso la moto più veloce, penso che con qualche modifica e con la scelta più giusta in materia di pneumatici possiamo migliorare di qualche decimo i nostri tempi cronometrici“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy