MotoGP Barcellona Warm Up: Pedrosa si porta in testa

MotoGP Barcellona Warm Up: Pedrosa si porta in testa

Miglior tempo davanti a Stoner, Lorenzo e Dovizioso

Nell’indecisione generale su quali pneumatici utilizzare in gara (con tutti o quasi comunque indirizzati verso le dure al posteriore, a parte qualche “azzardo” tentato dagli inseguitori) e con le temperature più basse del weekend si sono disputati i 20 minuti del Warm Up di Barcellona per la classe regina. Classifica rivista? In parte. Come spesso gli capita è Dani Pedrosa a comandare, riuscendo al personale ultimo passaggio a raggiungere l’1’42″864 con una Honda in costante crescita nei tre giorni di prove. Parzialmente soddisfatto ieri il tre volte iridato punterà alla vittoria sul circuito di casa come già gli è successo nel 2008 da assoluto dominatore, ritrovandosi gli avversari a breve distanza.

Casey Stoner, secondo, paga 72 millesimi; non è da meno Jorge Lorenzo terzo a 161 millesimi, con Andrea Dovizioso quarto che accusa 4 decimi di gap dal compagno di squadra. Turno molto combattuto e gara che dovrebbe riservate più incognite ed incertezze del previsto, pur con un Lorenzo, per quanto mostrato nei turni di prove, ampiamente favorito.

Scorrendo la classifica il Warm Up ha proiettato in quinta posizione Aleix Espargaro, protagonista di una scivolata senza conseguenze (scusandosi con i propri fans lì presenti alla curva “Seat”), costretto a partire 12° dopo che i commissari, giustamente, gli hanno tolto il personale best time da seconda fila nelle qualifiche per un “taglio” nella prima variante.

Alle spalle del portacolori Pramac spicca l’azzurro della Suzuki di Alvaro Bautista, più veloce rispetto al terzetto yankee composto da Hayden, Edwards e Spies, di Marco Simoncelli e Randy De Puniet 11°. Alle spalle del transalpino Loris Capirossi e Marco Melandri, in fondo a 3″ e 4″ i collaudatori giapponesi Akiyoshi e Yoshikawa: nessuna novità.

MotoGP World Championship 2010
Barcellona, Classifica Warm Up

01- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC212V – 1’42.864
02- Casey Stoner – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 0.072
03- Jorge Lorenzo – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – + 0.161
04- Andrea Dovizioso – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 0.379
05- Aleix Espargaro – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 0.714
06- Alvaro Bautista – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 0.797
07- Nicky Hayden – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 0.805
08- Colin Edwards – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.860
09- Ben Spies – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.863
10- Marco Simoncelli – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 0.957
11- Randy De Puniet – LCR Honda MotoGP – Honda RC212V – + 1.026
12- Marco Melandri – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 1.110
13- Loris Capirossi – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 1.176
14- Mika Kallio – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 1.225
15- Hector Barbera – Paginas Amarillas Aspar – Ducati Desmosedici GP10 – + 1.835
16- Kousuke Akiyoshi – Interwetten Honda MotoGP – Honda RC212V – + 3.202
17- Wataru Yoshikawa – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – + 4.276

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy