MotoGP Barcellona Qualifiche: terza pole di fila per Lorenzo

MotoGP Barcellona Qualifiche: terza pole di fila per Lorenzo

Battuti Casey Stoner e Randy De Puniet in prima fila

Commenta per primo!

Niente da fare per gli avversari: Jorge Lorenzo in questo momento, almeno sul giro singolo da qualifica, non si batte. Terza pole position consecutiva per il leader del mondiale che dopo Silverstone e Assen non poteva esimersi dal battere la concorrenza nella “sua” Barcellona, facendo la differenza nel tratto dove l’equilibrio generale della sua Yamaha YZR M1 gli consente di esprimersi al meglio: l’ultimo, il T4. Due curvoni in discesa ad alta velocità, una linea da seguire dove “Porfuera” guadagna quei decimi preziosi che sono valsi la 12° pole in MotoGP, la 38° in carriera nel Motomondiale: 1’42″046 il suo riferimento cronometrico, non riuscendo per pochi centesimi a ribassare l’1’41″974 che gli consentì, lo scorso anno, di battere Rossi nelle qualifiche ufficiali.

Senza il nove volte iridato in azione il suo avversario più credibile, come velocità pura e costanza di gara, è risultato Casey Stoner, secondo a 364 millesimi dalla vetta con anche qualche incursione al comando. Con la sua Ducati esce fuori da un periodo difficile e parte all’attacco in vista di domani come si è potuto evincere nelle tre ore di attività dispute nell’arco del weekend, le “migliori” a suo dire di tutta la stagione (Losail a parte).

La prima fila non poteva che premiare un aggressivo Randy De Puniet, ancora una volta terzo, ancora una volta il migliore pilota Honda in pista per la soddisfazione di tutto il team LCR di Lucio Cecchinello. Per domani Dani Pedrosa, 4° in griglia, sarà sicuramente il più competitivo tra i piloti in sella ad una RC212V, ma ha pagato dazio sul giro finale riuscendo di poco a star davanti a Ben Spies, uscito fuori soltanto allo scadere mostrando di aver finalmente capito i segreti delle Bridgestone da tempo.

Scorrendo la classifica con il sesto tempo Andrea Dovizioso, giusto davanti a Loris Capirossi 7° aprendo la prima fila con la Suzuki sempre più un “ibrido” per un mosaico di componentista degli ultimi 3 anni. La GSV-R a Barcellona ha dato segnali di ripresa tanto da precedere un esaltante Aleix Espargaro e Marco Simoncelli convincente con il nono tempo. Sprofonda in 12° piazza Nicky Hayden, non va meglio a Marco Melandri 14″ con i ben noti problemi fisici. I collaudatori? La sfida la vince Kousuke Akiyoshi per 182 millesimi rispetto a Wataru Yoshikawa con la Yamaha orfana di Valentino Rossi: faranno gara a sè con i loro 3″ di svantaggio dalla pole del solito Lorenzo.

MotoGP World Championship 2010
Barcellona, Classifica Qualifiche

01- Jorge Lorenzo – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – 1’42.046
02- Casey Stoner – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 0.364
03- Randy De Puniet – LCR Honda MotoGP – Honda RC212V – + 0.466
04- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 0.546
05- Ben Spies – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.664
06- Andrea Dovizioso – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 0.820
07- Loris Capirossi – Rizla Suzuki MotOGP – Suzuki GSV-R – + 0.857
08- Aleix Espargaro – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 0.885
09- Marco Simoncelli – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 0.948
10- Alvaro Bautista – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 0.979
11- Colin Edwards – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.013
12- Nicky Hayden – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 1.022
13- Hector Barbera – Paginas Amarillas Aspar – Ducati Desmosedici GP10 – + 1.371
14- Marco Melandri – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 1.575
15- Mika Kallio – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 1.639
16- Kousuke Akiyoshi – Interwetten Honda MotoGP – Honda RC212V – + 3.531
17- Wataru Yoshikawa – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – + 3.713

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy