MotoGP Barcellona Prove Libere 3: vola Stoner, a terra Rossi

MotoGP Barcellona Prove Libere 3: vola Stoner, a terra Rossi

Caduta per Valentino, Casey continua a impressionare

Realtà diametricalmente opposte a Barcellona. Da una parte Casey Stoner prosegue nel proprio dominio spiccando il miglior tempo in una soleggiata terza sessione di prove in 1’42″691, mostrando oltretutto un buon vantaggio anche sul passo gara nei 3 run effettuati. Ben altra vita per Valentino Rossi, caduto a 10 minuti dalla bandiera a scacchi all’altezza della curva “Seat” perdendo (di colpo) l’anteriore in inserimento della propria Ducati Desmosedici GP11. Una brutta botta per la spalla sinistra “salvata” (è proprio il caso di dirlo) dall’airbag, tanto da poter ripartire nei conclusivi cinque minuti di attività, riportato in fretta e furia ai box dal suo team manager Vittoriano Guareschi grazie ad un provvedenziale passaggio in scooter.

Al ritorno in pista il 9 volte Campione del Mondo non è riuscito a migliorarsi restando così in ottava posizione (1″673 dalla vetta), raggiunto e superato in pista proprio da Casey Stoner nel suo ultimo giro veloce. L’australiano si ritrova come unico avversario Jorge Lorenzo, tornato protagonista riducendo il gap a 122 millesimi con il tradizionale e metodico lavoro che gli ha consentito di tenere un ritmo sull’1’43” basso (ben 10 giri in 3 differenti “run”), lasciandosi alle spalle anche Marco Simoncelli (a 0″439) e Ben Spies rimasto sui 7 decimi di svantaggio espressi nella giornata di ieri.

In condizioni ottimali del tracciato ci sono 6 piloti in un secondo, tra questi figurano Andrea Dovizioso (5°) e Nicky Hayden, sesto con la miglior Ducati in classifica davanti a Cal Crutchlow unico portacolori del team Yamaha Tech 3 complice la frattura alla clavicola destra rimediata da Colin Edwards, operato con la ferma convinzione di tornare in pista tra sette giorni a Silverstone.

Oltre a Valentino Rossi, è volato a terra nel corso delle prove Loris Capirossi, 9° con la Ducati Pramac seguito dal suo ex-compagno di squadra in Suzuki Alvaro Bautista, Karel Abraham (Ducati AB Cardion) e Randy De Puniet autore di un’escursione nelle vie di fuga. Chiude il gruppo Toni Elias, ora a 2″2 dalla vetta con la Honda RC212V del team LCR dotata del telaio 2011. Alle 13:55 possibilità di recuperare per il Campione del Mondo Moto2 in carica nell’unico turno di qualifiche ufficiali.

MotoGP World Championship 2011
Barcellona, Classifica Prove Libere 3

01- Casey Stoner – Repsol Honda Team – Honda RC212V – 1’42.691
02- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing Team – Yamaha YZR M1 – + 0.122
03- Marco Simoncelli – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 0.439
04- Ben Spies – Yamaha Factory Racing Team – Yamaha YZR M1 – + 0.787
05- Andrea Dovizioso – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 0.937
06- Nicky Hayden – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP11 – + 0.978
07- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.192
08- Valentino Rossi – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP11 – + 1.673
09- Loris Capirossi – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP11 – + 1.766
10- Alvaro Bautista – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 1.813
11- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – Ducati Desmosedici GP11 – + 1.819
12- Randy De Puniet – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP11 – + 1.850
13- Hiroshi Aoyama – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 1.951
14- Hector Barbera – Mapfre Aspar Team – Ducati Desmosedici GP11 – + 2.071
15- Toni Elias – LCR Honda MotoGP – Honda RC212V – + 2.272

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy