MotoGP Barcellona Prove Libere 2: Lorenzo per pochi millesimi

MotoGP Barcellona Prove Libere 2: Lorenzo per pochi millesimi

Solo 50 millesimi su Dani Pedrosa, 88 su Casey Stoner

Gli ultimi 10 minuti di prove libere della MotoGP a Barcellona hanno lasciato qualche speranza di bagarre in vista delle pomeridiane qualifiche e della gara di domani. Gli avversari di Jorge Lorenzo, nello specifico Casey Stoner e Dani Pedrosa, si sono notevolmente avvicinati rispetto alla giornata di ieri, limando il gap in 3 dei 4 settori del Circuit de Catalunya con i primi 3 racchiusi in 88 millesimi, i primi 11 in addirittura 8 decimi di secondo! Il capoclassifica di campionato riesce a fare la minima differenza nell’ultimo tratto, due curvoni in discesa che esaltano l’equilibrio generale della Yamaha M1, e sulla costanza di gara, dove Lorenzo nei propri passaggi con lo stesso treno di pneumatici ha ancora qualche decimo di margine come dimostrano gli otto giri percorsi sotto l’1’43” senza alcun problema.

Se non altro buone nuove dai box Ducati e Repsol Honda. Casey Stoner ha confermato il buon ritmo mostrato ieri, avvicinando l’1’42″748 spiccato dal #99 nell’ordine di 88 millesimi di secondo, tutti persi nel tratto conclusivo nonostante un vantaggio di tre “caschi rossi” nei primi tre intertempi. Non è da meno Dani Pedrosa, anzi, è riuscito a far meglio arrivando a soli 50 millesimi, perdendo sostanzialmente dai 2 ai 3 decimi nell’ultimo settore con una Honda in costante miglioramento, ma con i canonici problemi di stabilità non mascherati dalle dichiarazioni dei piloti.

Il prospetto è di una grandissima bagarre per la top ten nello spazio di 8 decimi, con la piacevole conseguenza di trovare “volti nuovi” al comando. Non è il caso di Randy De Puniet, 4° con la Honda del team LCR, lo è per Aleix Espargaro che si conferma ad alti livelli con il 5° tempo conseguito con la Ducati del Pramac Racing nel proprio circuito di casa, nel senso letterale del termine (abita a pochi kilometri da Montmelò). Nei primi 10, con distacchi ridotti a pochi decimi, anche Marco Simoncelli, Loris Capirossi addirittura 8° tenendo conto degli standard Suzuki tenendosi alle spalle Colin Edwards, Nicky Hayden ed il compagno di squadra Alvaro Bautista.

Non c’è soddisfazione per Ben Spies, 14° senza migliorare il tempo di ieri conseguito con una gomma “soft”, soltanto davanti all’infortunato Marco Melandri e ai tester Kousuke Akiyoshi e Wataru Yoshikawa, che onorano l’impegno in MotoGP limando il gap nell’ordine di 2″6 e 3″9 rispetto ai 4 secondi e passa rispetto a ieri. Non il massimo per una categoria, qui a Barcellona, dove finalmente tutti sembrano molto, molto vicini.

MotoGP World Championship 2010
Barcellona, Classifica Prove Libere 2

01- Jorge Lorenzo – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – 1’42.748
02- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 0.050
03- Casey Stoner – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 0.088
04- Randy De Puniet – LCR Honda MotoGP – Honda RC212V – + 0.165
05- Aleix Espargaro – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 0.230
06- Andrea Dovizioso – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 0.283
07- Marco Simoncelli – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 0.490
08- Loris Capirossi – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 0.513
09- Colin Edwards – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.628
10- Nicky Hayden – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 0.817
11- Alvaro Bautista – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 0.875
12- Hector Barbera – Paginas Amarillas Aspar – Ducati Desmosedici GP10 – + 1.152
13- Mika Kallio – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 1.175
14- Ben Spies – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.198
15- Marco Melandri – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 1.367
16- Kousuke Akiyoshi – Interwetten Honda MotoGP – Honda RC212V – + 2.694
17- Wataru Yoshikawa – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – + 3.905

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy