MotoGP Barcellona Prove Libere 2: Jorge Lorenzo da paura

MotoGP Barcellona Prove Libere 2: Jorge Lorenzo da paura

Velocissimo con le gomme morbide, terzo Rossi

Commenta per primo!

Con le Bridgestone più “morbide” a disposizione, vero, ma il tempone resta. Jorge Lorenzo non ha avuto avversari negli ultimi 5 minuti dell’ora di prove libere del sabato mattina a Barcellona: prima 1’42″337, ulteriormente ribassato in 1’41″899 al passaggio consecutivo. Due giri, ma abbastanza per mostrarsi quale potenzialmente poleman nel pomeriggio durante le qualifiche ufficiali e tra i pretendenti per la vittoria domani, sebbene con quelle gomme è inevitabile che non riuscirà ad arrivare in fondo. Di certo Jorge è l’unico che è riuscito a sfruttarle così bene: tutti i “big” le hanno montate sulle proprie moto nel finale, anche Valentino Rossi che è però rimasto a quasi 1″ dal suo compagno di squadra, esattamente a 911 millesimi. La situazione in prospettiva gara resta però confortante per il campionissimo di Tavullia, il più veloce con regolarità e con minimo vantaggio proprio su Lorenzo.

Yamaha in formissima, Honda in recupero grazie ad Andrea Dovizioso eccellente secondo, un buon run finale e grande ottimismo mostrato sin dalle prove di ieri. Ok il forlivese, perchè no, anche Dani Pedrosa, quarto quando veniva addirittura messo in dubbio la sua partecipazione al Gran Premio. “Non mi arrendo“, aveva dichiarato ieri: detto, fatto, quarto crono nonostante una condizione fisica non propriamente ideale ed una forza che, dopo pochissimi giri, manca. Dalla sua resta un passo sull’1’43” convincente ed una situazione che in Honda pare, accantonato (di necessità virtù) per il catalano il nuovo telaio, promettente.

E le Ducati? Un turno così non si vedeva da tempo. Forse mai: Casey Stoner è settimo preceduto anche da Randy De Puniet e Colin Edwards, a 1″5 dalla vetta. La ragione? Delle modifiche apportate per risolvere i problemi di ieri che lo hanno portato anche ad una scivolata. Esperimenti mal riusciti almeno per il box del #27, dato che è stato avvicinato di soli 2 decimi (!) da Niccolò Canepa e Nicky Hayden, rispettivamente in nona e decima posizione. Quanto agli altri, Loris Capirossi è solo 16° con la “nuova Suzuki” alle spalle di Melandri, con De Angelis che figura 12°. Si segnalano due escursioni fuori pista di Yuki Takahashi, uno per Sete Gibernau e l’1’46″844 di Gabor Talmacsi che prosegue l’adattamento alla GP dall’ultima posizione.

MotoGP World Championship 2009
Barcellona, Classifica Prove Libere 2

01- Jorge Lorenzo – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – 1’41.899
02- Andrea Dovizioso – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 0.674
03- Valentino Rossi – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – + 0.911
04- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 1.150
05- Randy De Puniet – LCR Honda MotoGP – Honda RC212V – + 1.417
06- Colin Edwards – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.510
07- Casey Stoner – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP9 – + 1.597
08- James Toseland – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.729
09- Niccolò Canepa – Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP9 – + 1.736
10- Nicky Hayden – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP9 – + 1.759
11- Chris Vermeulen – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 1.783
12- Alex De Angelis – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 1.827
13- Yuki Takahashi – Scot Racing Team MotoGP – Honda RC212V – + 1.873
14- Sete Gibernau – Grupo Francisco Hernando – Ducati Desmosedici GP9 – + 1.900
15- Marco Melandri – Hayate Racing Team – Kawasaki ZX-RR – + 1.941
16- Loris Capirossi – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 1.958
17- Mika Kallio – Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP9 – + 2.070
18- Toni Elias – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 2.396
19- Gabor Talmacsi – Scot Racing Team MotoGP – Honda RC212V – + 4.945

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy