MotoGP Assen Prove Libere 2: in tre minuti le HRC a terra

MotoGP Assen Prove Libere 2: in tre minuti le HRC a terra

Stoner, Dovizioso, Aoyama a terra nei primi minuti

Commenta per primo!

Incredibile ad Assen. Nello spazio di 3 minuti all’inizio della seconda e soleggiata sessione di prove libere al TT Circuit Van Drenthe di Assen tutte e tre le Honda RC212V ufficiali del Repsol Honda Team si sono ritrovate a terra.

A dare il via alle danze dopo 6 minuti ci ha pensato Casey Stoner, fuori per un highside alla “De Bult” al secondo giro personale in pista: per l’australiano nessuna conseguenza fisica, tanto che sta già discutendo al proprio box l’accaduto.

Appena il tempo di spostare la RC212V #27 in zona di sicurezza, nello stesso punto, con la stessa moto e colori, è caduto Andrea Dovizioso, evitato per un miracolo da Marco Simoncelli che lo stava seguendo da vicino. Il pilota forlivese è parso dolorante per un highside dalla stessa dinamica (e causa?) del suo compagno di squadra.

Passa qualche secondo ed il Repsol Honda Team mette a segno questa “tripletta” poco invidiabile: anche Hiroshi Aoyama con la RC212V presa in prestito dall’infortunato Dani Pedrosa si ritrova nelle vie di fuga anche se in un altro punto, la veloce piega della “Ramshoek” che porta i piloti verso l’ultima variante.

Va detto che tutti e tre i piloti HRC stavano percorrendo i primissimi giri della sessione: per Stoner e Aoyama si trattava del secondo, per Dovizioso del terzo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy