MotoGP Assen Prove 1: Jorge Lorenzo stacca tutti

MotoGP Assen Prove 1: Jorge Lorenzo stacca tutti

Crutchlow, Marquez, Rossi e Pedrosa inseguono

di Redazione Corsedimoto

Basse temperature nell’ordine di 15°, ma la minaccia pioggia è per il momento scongiurata al TT Circuit Van Drenthe di Assen, il miglior modo possibile per i protagonisti della MotoGP di affrontare l’inaugurale sessione di prove libere dell’83esimo Dutch TT, il 65esimo per quanto concerne il Motomondiale. In gran forma grazie alla doppietta conseguita tra Mugello e Montmelò e a positivi test al Motorland Aragón di Alcañiz (con annesso nuovo primato della pista), Jorge Lorenzo si è riconfermato in 1’35″263 il più veloce in pista staccando di gran lunga i suoi più diretti inseguitori in termini velocistici e di “passo”, costantemente sotto il muro dell’1’36”.

Il Campione del Mondo in carica risulta inavvicinabile in questa prima sessione di prove del giovedì mattina nonostante un “guizzo” finale di Cal Crutchlow, avvicinatosi con la M1 del team Yamaha Tech 3 a 350/1000, e di Marc Marquez, terzo a 6/10 dopo aver navigato a lungo in quinta piazza preceduto anche dal compagno di squadra e capoclassifica di campionato Dani Pedrosa, quinto scontando ben 7/10 dal rivale nella corsa al titolo iridato.

Tra di loro figura Valentino Rossi, per gran parte della sessione più diretto inseguitore di Lorenzo in classifica (ma sempre con distacchi superiori al mezzo secondo), quarto all’esposizione della bandiera a scacchi accusando uno svantaggio di 0″695. Il sette volte vincitore di Assen (cinque affermazioni nella top class, una ciascuna tra 125cc e 250cc) cercherà, con la nuova messa a punto trovata nei test di Alcañiz, i ridurre il gap questo pomeriggio con il chiaro intento di dare una svolta ad una serie di gare al di sotto le aspettative.

Chi invece sta spingendo la classe “CRT” verso nuovi limiti è un sensazionale Aleix Espargaro, non soltanto sesto assoluto con la ART-Aprilia del team Aspar, ma davanti alle Honda RC213V “Clienti” di Stefan Bradl e Alvaro Bautista così come a tutte le Ducati: Michele Pirro con la “Lab” chiude nono a 1″6, meglio rispetto ad Andrea Dovizioso (11°) e Nicky Hayden (12°) così come del proprio compagno di squadra Andrea Iannone, sedicesimo sul tracciato dove ha vinto in Moto2, ritrovandosi oggi nel bel mezzo di diverse CRT tra le quali spiccano la Ioda-Suter-BMW di Danilo Petrucci (17°) e la FTR Kawasaki del Forward Racing di Claudio Corti (20°). In coda al gruppo invece Ivan Silva, sostituto dell’infortunato Hiroshi Aoyama al team Avintia Blusens, destinato (pare) a correre anche nei prossimi due eventi di Sachsenring e Laguna Seca.

MotoGP World Championship 2013
TT Circuit Van Drenthe Assen, Classifica Prove Libere 1

01- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – 1’35.263
02- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.350
03- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.620
04- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.695
05- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.771
06- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 1.167 (CRT)
07- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 1.296
08- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V – + 1.500
09- Michele Pirro – Ignite Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.647
10- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.739
11- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.778
12- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.890
13- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – ART GP13 – + 2.083 (CRT)
14- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR – + 2.193 (CRT)
15- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 2.226 (CRT)
16- Andrea Iannone – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 2.275
17- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 2.391 (CRT)
18- Yonny Hernandez – Paul Bird Motorsport – ART GP13 – + 2.654 (CRT)
19- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 2.884 (CRT)
20- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 3.071 (CRT)
21- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM 01 – + 3.611 (CRT)
22- Bryan Staring – GO&FUN Honda Gresini – FTR Honda MGP13 – + 4.445 (CRT)
23- Ivan Silva – Avintia Blusens – BQR FTR – + 4.687 (CRT)
24- Lukas Pesek – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 6.429 (CRT)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy