MotoGP: Alvaro Bautista “Suzuki scelta che dovevo fare”

MotoGP: Alvaro Bautista “Suzuki scelta che dovevo fare”

L’ammissione del nuovo pilota di casa Suzuki

Commenta per primo!

Suzuki ufficiale, o Ducati “privata” con la speranza di correre con la moto factory la stagione successiva? Queste sono state le due offerte che Alvaro Bautista ha dovuto valutare nel corso dell’estate, scegliendo alla fine il progetto Suzuki, per far parte da protagonista dello sviluppo di una moto. Una decisione difficile per il pilota di Talavera, così come l’adattamento alla MotoGP non proprio facile, come rivelato ad “AS”.

La MotoGP è davvero tutta un’altra storia“, ammette Bautista. “E’ un’altra categoria, un’altra moto rispetto alla 250. Bisogna provare a capire subito l’elettronica, c’è più potenza, ma anche maggiore attenzione al dettaglio“.

Alvaro Bautista ha poi parlato della sua scelta di firmare con Rizla Suzuki, lasciando così Jorge Martinez “costretto” a trovare un’alternativa, ma d’altronde era quello che “Batigas” voleva per il proprio futuro.

Con Aspar c’è sempre stato un ottimo rapporto e devo dirgli anche grazie per avermi consentito di provare la MotoGP anche se sono ancora sotto contratto con lui. Quando gli ho comunicato la mia scelta per il 2010 ha dovuto cercare un altro pilota, ma firmare con Suzuki era una decisione che dovevo fare per la mia carriera“.

Il Campione del Mondo 125cc nella stagione 2006 ha firmato un contratto biennale, anche se pare che ci sia la possibilità di “liberarsi” già al termine del 2010.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy