MotoGP: 2° giorno di test a Jerez, Hayden al top allo scadere

MotoGP: 2° giorno di test a Jerez, Hayden al top allo scadere

I piloti girano su asfalto bagnato nel pomeriggio

di Redazione Corsedimoto

Non il massimo a due settimane dal via del mondiale. I 21 piloti iscritti alla MotoGP 2012 si sono ritrovati a confrontarsi con le mutevoli condizioni climatiche in questa seconda giornata di test IRTA ufficiali a Jerez de la Frontera: forte vento, pioggia, pista bagnata, di nuovo pioggia, un sensibile miglioramento proprio nelle battute finali della sessione favorendo la progressione in classifica di Nicky Hayden, autore proprio allo scadere del miglior riferimento cronometrico in 1’40″755 con l’asfalto, almeno in traiettoria, quasi completamente asciutto. Una giornata poco indicativa sui valori in campo, di certo non a beneficio di piloti e squadre per proseguire il programma di lavoro e sviluppo giusto a 15 giorni dal via della stagione 2012: c’è chi ha avuto modo di girare soltanto su pista bagnata provando la “luce rossa” imposta dal regolamento 2012 (proprio così, come in Formula 1), chi invece è riuscito ad effettuare un breve “run” su pista quasi completamente asciutta nel finale, proponendo una classifica che più inedita non si può con Nicky Hayden al comando, un acciaccato Karel Abraham (infortunio alla spalla sinistra rimediato proprio qui a Jerez lo scorso mese di febbraio) alle sue spalle, Ben Spies terzo a precedere Alvaro Bautista (Honda Gresini), Hector Barbera (Ducati Pramac) e Ivan Silva con la FTR-Kawasaki CRT dell’Avintia Racing grazie all’1’43″613 siglato nella primissima mattinata. In condizioni di pista “bagnata” Dani Pedrosa, ai comandi della Honda RC213V ufficiale, si è rivelato il più veloce in 1’49″822 seguito da Jorge Lorenzo (1’50″088) mentre Casey Stoner ha percorso soltanto un unico giro lanciato in 1’51″856, riuscendo comunque a tenersi alle spalle Valentino Rossi per 54 millesimi (1’51″910) nonostante 18 giri a referto in sella alla Ducati Desmosedici GP12 tricolore, ma senza sfruttare gli ultimi 10 minuti di prove su pista asciutta. Sempre a proposito di piloti italiani, Michele Pirro si ritrova in 8° posizione assoluta con la FTR Honda CRT del Gresini Racing preceduto dal tester Ducati Franco Battaini (con un crono siglato poco prima delle 11:00), seguito dalla Ioda TR003 di Danilo Petrucci (10°), più staccati Andrea Dovizioso (15° su Yamaha Tech 3) e Mattia Pasini (16° con la ART del Speed Master Team), tutti con la speranza di incontrare il sole in Andalusia per salvare il salvabile in questa ultima sessione di test pre-campionato. MotoGP World Championship 2012 Test IRTA Jerez, Classifica 2° Giorno 01- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP12 – 1’40.755 (40 giri) 02- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – Ducati Desmosedici GP12 – + 0.906 (39 giri) 03- Ben Spies – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.971 (26 giri) 04- Alvaro Bautista – San Carlo Honda Gresini – Honda RC213V – + 1.956 (27 giri) 05- Hector Barbera – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 2.533 (35 giri) 06- Ivan Silva – Avintia Racing MotoGP – FTR Kawasaki – + 2.858 (37 giri) 07- Franco Battaini – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 3.509 (48 giri) 08- Michele Pirro – San Carlo Honda Gresini – FTR Honda – + 4.006 (9 giri) 09- James Ellison – Paul Bird Motorsport – ART GP12 – + 4.214 (30 giri) 10- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda TR003 – + 4.581 (24 giri) 11- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – Suter BMW – + 7.213 (26 giri) 12- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 9.067 (25 giri) 13- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 9.333 (28 giri) 14- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 10.372 (15 giri) 15- Andrea Dovizioso – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 10.947 (16 giri) 16- Mattia Pasini – Speed Master Team – ART GP12 – + 11.017 (12 giri) 17- Stefan Bradl – LCR Honda – Honda RC213V – + 11.023 (23 giri) 18- Casey Stoner – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 11.101 (3 giri) 19- Valentino Rossi – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 11.155 (18 giri) 20- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP12 – + 11.642 (8 giri) 21- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP12 – + 16.963 (8 giri)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy