Marc Marquez: il lato positivo di una (prima) caduta in gara

Marc Marquez: il lato positivo di una (prima) caduta in gara

Primo zero in MotoGP, ma guarda già avanti

di Redazione Corsedimoto

Nel processo di crescita, maturazione e apprendistato di un “Rookie”, una caduta ed un weekend così ci possono stare: anche se non sei un “Rookie” come tutti gli altri.. Se n’è reso conto al Mugello Marc Marquez con il poco invidiabile bottino di 4 cadute in 3 giorni, in 4 tratti della pista con 4 differenti modalità. “Dagli errori si può solo imparare“, lo ha ribadito l’ex capoclassifica di campionato. “Se non ci provi, non sai mai quale sia il tuo vero livello di competitività. Ci ho provato ed è finita così, ma dopo un simile epilogo posso soltanto imparare da questo errore e guardare gli aspetti positivi”. Sì, perchè ci sono. “Dopo così tanti problemi e cadute nelle prove, ritrovarmi in gara a tenere il passo di Lorenzo e Pedrosa è stato già un successo. Sulla distanza Jorge era imprendibile, ma sono stato sempre a ruota di Dani. Quando sono riuscito a passarlo l’obiettivo era di guadagnare un pò di margine su di lui per assicurarmi il secondo posto e niente, sono caduto“. Una caduta dalla dinamica difficile da spiegare. “Onestamente non so cosa sia successo, so soltanto che ad un certo punto ho perso allo stesso momento l’anteriore ed il posteriore. Abbiamo guardato i dati della telemetria e questi hanno confermato che non sono andato più forte o fuori traiettoria in quel punto. Questo non è per cercare una scusante, soltanto per cercare di capir meglio cosa sia successo“. Marquez insegue a 26 da Pedrosa in campionato Errore a parte, il nuovo “craque” del motociclismo vede il bicchiere mezzo pieno, prassi consolidata dei Campioni. “E’ il mio primo anno in MotoGP, devo imparare tante cose: anche dalle cadute. Dopo 4 in un weekend, evidentemente ho imparato tanto.. In ogni caso posso esser felice di come stava andando la gara: ho fatto il giro più veloce, ho mantenuto per metà gara il passo di Lorenzo e sono rimasto sempre a ruota di Dani“. Un errore che ci può stare, il suo primo “zero” in MotoGP, soltanto il terzo dopo Le Mans e Sepang 2012 in 22 gare disputate. Pesante sì ai fini campionato (sono ora 26 i punti da recuperare da Perosa), ma non tutto il male viene per nuocere, specie se non sei un “Rookie” come tutti gli altri..

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy