Loris Capirossi: “Sarò il primo a capire quando ritirarmi”

Loris Capirossi: “Sarò il primo a capire quando ritirarmi”

Loris Capirossi guarda con fiducia al 2009

di Redazione Corsedimoto

Il 2009 per Loris Capirossi sembra esser iniziato con gli auspici migliori: subito il miglior tempo nella prima giornata di prove a Sepang archiviate con il terzo posto alle spalle soltanto di Casey Stoner e di Valentino Rossi. Al di là della prestazione in sè, il sempreverde pilota imolese può ritenersi entusiasta del livello di competitività mostrato dalla nuova Suzuki GSV-R, una moto nata bene che può solo migliorare nel corso della stagione. Per questo che Capirossi, alla sua 21° stagione nel motociclismo ad alti livelli, è decisamente fiducioso, e lo ha rivelato a “Numero 1”, contenitore motoristico di Rai Sport in onda ogni domenica su Rai 2.

“L’approccio con la nuova moto è stato positivo subito, sin dai primi giri, e nei tre giorni di prove a Sepang lo sviluppo è comunque andato avanti”, afferma Loris Capirossi. “Sono davvero fiducioso quest’anno di fare una bella stagione”.

Loris Capirossi ha poi espresso la sua opinione sull’elettronica e sui nuovi regolamenti. “Con il monogomma abbiamo lavorato tre giorni solo sulla moto, mentre in passato due dei tre giorni di prove andavano spesi per gli pneumatici, e questo è sicuramente positivo per tutti. Quando al regolamento, io sono sempre stato molto critico verso queste moto che sono dominate dall’elettronica: una volta il pilota contava 70 e la moto 30, oggi credo sia 55 e 45, pertanto il pilota non può più fare la differenza”.

Un Capirossi carico, motivato e determinato che, naturalmente, non pensa al momento al ritiro: “Fino a quando potrò essere competitivo ci proverò: quando capirò che è meglio fare altro sarò il primo a dirlo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy