Jorge Lorenzo: “Test positivi, promosse le novità 2013”

Jorge Lorenzo: “Test positivi, promosse le novità 2013”

Simulazione gara da favola per “Martillo”

Commenta per primo!

C’è un dato che spiega, ancora una volta, perchè Jorge Lorenzo è soprannominato “Martillo” (il martello). Nella simulazione di gara compiuta del pomeriggio della conclusiva giornata di test a Sepang il Campione del Mondo in carica ha migliorato, giro dopo giro, i propri riferimenti cronometrici. Dal 2’01″332 del primo passaggio, ad una sequenza di cinque tornate consecutive sotto il muro del 2’01”: 2’00″968, 2’00″997, 2’00″873, 2’00″802, 2’00″888. Insomma, “Porfuera” già a febbraio è in forma “mondiale”, più del secondo riferimento cronometrico siglato oggi a 329/1000 dal rivale Dani Pedrosa… “Penso che sono stati tre giorni positivi per noi“, afferma Jorge Lorenzo. “Abbiamo provato diverse novità, alcune tra queste erano molto buone per lo sviluppo della moto. Ci resta da riconfermare queste buone sensazioni su un altro tracciato, ma per il momento qui a Sepang siamo riusciti a compiere dei progressi e migliorare i tempi sul giro. jorge_lorenzo_end_test_sepang_2 Nel pomeriggio ho finalmente completato una simulazione di gara, è la prima volta che mi è successo a Sepang in un test invernale. Mi sono trovato bene, mentalmente e fisicamente, non ci sono stati problemi ed è andato tutto per il verso giusto. Questo è senza dubbio un bene perchè si prospetta una stagione particolarmente impegnativa e combattuta: gli avversari sono molto forti, ma noi ci siamo“. Parole confermate dai fatti: 170 giri completati nei tre giorni, 14 consecutivi nell’ultimo long-ru in continua progressione, basti pensare che gli ultimi riferimenti cronometrici sono tutti sotto il muro del 2’01”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy