Jonathan Rea: “Gara durissima, tanta esperienza per me”

Jonathan Rea: “Gara durissima, tanta esperienza per me”

Conclude ottavo all’esordio in MotoGP

Commenta per primo!

Sul tracciato dove nel 2009 conseguì la sua prima vittoria nel Mondiale Superbike, Jonathan Rea ha terminato la gara d’esordio in MotoGP con la Honda RC213V ufficiale del Repsol Honda Team orfana dell’infortunato Casey Stoner in ottava posizione. Un risultato apprezzabile per il portacolari di Honda Motor Europe nel WSB, anche se non è particolarmente soddisfatto del distacco subito (43 secondi) sul traguardo dal vincitore Jorge Lorenzo.

E’ stata una gara molto difficile“, spiega Jonathan Rea. “Non sono ancora al limite e, cercando di avvicinarmi e di migliorare il feeling in sella alla moto, ho commesso un paio di errori. Il mio obiettivo è stato quello di trovare il mio passo e cercare di mantenerlo, ma in una gara della MotoGP si impara sempre qualcosa, più che in un semplice test.

Sulla distanza si avverte parecchio l’usura delle gomme e le reazioni della moto cambiano parecchio, stesso con serbatoio scarico. Ho imparato molto e devo ritenermi soddisfatto dei progressi compiuti nell’arco della gara.

Ad un certo punto ho cercato di prendere Nicky (Hayden), ma purtroppo non ci sono riuscito. Chiudere all’ottavo posto non è poi male, anche se lo svantaggio dai primi è un pò frustrante. Complessivamente posso comunque esser felice, già adesso non vedo l’ora di affrontare il prossimo GP ad Aragon: di questo ringrazio la squadra per tutto il supporto tra test e questo mio primo week-end in MotoGP.“

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy