Ducati a Misano, la speranza del Gran Premio di casa

Ducati a Misano, la speranza del Gran Premio di casa

Il primo Misano da Ducatista per Dovi, l’ultimo per Hayden

Commenta per primo!

Il vero Gran Premio di casa. La Ducati si presenterà questo fine settimana a Misano Adriatico nella speranza di raccogliere un buon risultato con i due piloti ufficiali Andrea Dovizioso e Nicky Hayden. Sul podio (2°) lo scorso anno con Valentino Rossi, in trionfo nel 2007 con Casey Stoner, il team ufficiale Ducati punta ad un buon risultato e proseguire il lavoro di sviluppo della Desmosedici GP13. Con la versione “Evo” affronterà il suo primo Gran Premio di Misano da Ducatista Andrea Dovizioso, reduce a Silverstone del primo “zero” della stagione per una scivolata nel corso dell’ultimo giro. “Abbiamo svolto due giorni di test proprio qui a Misano circa un mese fa“, spiega il Dovi, “quindi dovremmo essere in grado di iniziare il weekend con un buon set-up di base e credo che potremo fare una buona gara. Misano è una pista abbastanza lenta per le MotoGP, ma devo dire che è una pista speciale per me e che mi piace molto. Ho fatto qui la mia prima gara sulle “ruote alte”: allora il senso di marcia era diverso ma per me Misano è sempre Misano!“. Sarà invece l’ultimo Gran Premio di Misano da pilota ufficiale Ducati per Nicky Hayden, senza vantare trascorsi favorevoli: soltanto un 7° posto lo scorso anno quale miglior risultato. “Per me la gara di Misano quest’anno avrà un sapore un po’ agrodolce, perché sarà anche il mio ultimo GP in Italia con il Ducati Team“, spiega il Kentucky Kid. “Non posso dire esattamente di amare questa pista perché qui non ho mai ottenuto dei buoni risultati, ma devo ammettere che l’atmosfera è davvero fantastica. Il tracciato è abbastanza difficile, perché alcuni tratti hanno un asfalto irregolare e l’aderenza non è il massimo. Abbiamo provato qui un paio di mesi fa, e quindi spero di poter iniziare il weekend un po’ più vicino ai miei avversari“. Vittoriano Guareschi, Team Manager Ducati, fa un pò il punto della situazione attuale in Ducati. “Misano è la seconda gara di casa per noi e quindi ci teniamo davvero a fare bella figura, ed è anche uno dei nostri tre circuiti-test, dove abbiamo già fatto diverse prove quest’anno, e dunque conosciamo molto bene la pista. Abbiamo potuto lavorare a lungo sul set-up, e speriamo che questo ci dia un vantaggio come è già successo l’anno scorso, quando siamo riusciti a fare la nostra migliore gara della stagione in condizioni di asciutto. Sappiamo che la nostra moto a Misano funziona abbastanza bene e sicuramente i nostri piloti saranno molto motivati perché è la gara di casa, soprattutto per Andrea che vive a pochi chilometri dalla pista“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy