Casey Stoner: “In qualifica ogni volta c’è sempre una CRT…”

Casey Stoner: “In qualifica ogni volta c’è sempre una CRT…”

Sfuma la pole a Laguna Seca per il traffico

di Redazione Corsedimoto

Non sarebbe stato il suo “ideal lap”, ma in una qualifica così combattuta a suon di millesimi può bastar poco per mancare la pole position. Casey Stoner, nel corso delle prove ufficiali del Red Bull U.S. Grand Prix 2012 a Laguna Seca, ha “sprecato” due giri veloci incontrando qualche pilota più lento lungo la pista in sella ad una CRT, sufficiente per togliere qualche centesimo prezioso nell’assalto alla pole, ritrovandosi di conseguenza a scattare dalla seconda posizione in griglia con soltanto 74/1000 di svantaggio rispetto al poleman Jorge Lorenzo.

E’ davvero un peccato perchè avevamo tutto il potenziale per conquistare la pole position“, spiega Casey Stoner. “Quando abbiamo montato la morbida non sono mai riuscito a concretizzare un giro libero senza incontrare piloti più lenti: c’era sempre una CRT, ogni giro è stato compromesso e questo mi è costato la pole.

Mi dispiace perchè i piloti CRT viaggiano mediamente 3-4 secondi più lenti, ci vuol poco a riprenderli e su di un tracciato come Laguna Seca è facile ritrovarsi sempre uno dei loro piloti davanti. Peccato, ma in ogni caso siamo riusciti nel corso della sessione a lavorare in ottica gara.

Abbiamo speso la maggior parte del tempo per far funzionare meglio la gomma dura con temperature così elevate. Domani la scelta delle gomme sarà determinante e dipenderà tutto dalle condizioni climatiche: con le morbide abbiamo passo e durata, ma con temperature più alte sarà indispensabile sfruttar bene le dure… Vedremo“

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy