Casey Stoner dice addio al titolo mondiale 2012

Casey Stoner dice addio al titolo mondiale 2012

L’assenza forzata di Brno con inevitabili conseguenze

Commenta per primo!

Si può soltanto immaginare in questo momento il disappunto e la sofferenza di Casey Stoner. La necessità di tornare anzitempo in Australia per operarsi alla caviglia destra infortunata (martoriata) a seguito del rovinoso highside nel corso delle qualifiche ufficiali di Indianapolis sincera a tutti la sofferenza patita in questi giorni dal Campione del Mondo in carica.

Più che le diverse piccole fratture ossee (frattura cupola astra-galica di 10mm al di sotto di tibia e perone), le contusioni alla tibia anteriore e posteriore e al malleolo mediale e lesione dei tessuti intorno alla caviglia, preoccupa la lesione (strappo) ai legamenti del deltoide, calcagno e perone.

In una conferenza stampa in programma tra poco meno di un’ora presso l’Hospitality HRC all’Automotodrom di Brno, Casey Stoner ed i responsabili del Repsol Honda Team illustreranno nel dettaglio ragioni, entità e tempi di recupero (incerti) per un infortunio di simile portata.

Quel che è certo l’australiano salterà il Gran Premio di Brno, con inevitabili ripercussioni nella propria corsa alla riconferma iridata: nel peggiore dei casi, ovvero una vittoria di Jorge Lorenzo, domenica potrebbe ritrovarsi con addirittura 64 punti di svantaggio.

Troppi da recuperare in una stagione (ma verrebbe da dire un triennio) della top class con soli tre piloti (Lorenzo, Pedrosa, Stoner ovviamente) a spartirsi vittorie e candidature al titolo iridato.

Per Casey un brutto colpo in quella che sarà la sua ultima stagione di attività nel motociclismo. Ripensando al quarto posto di Indianapolis, stoico ed eroico nell’impresa di avvicinare al podio, è facile immaginare quanto mancherà Stoner al circus del Motomondiale.

Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy