MotoGP Yamaha chiude due giorni di test privati a Sepang

MotoGP Yamaha chiude due giorni di test privati a Sepang

Vinales, Rossi e Zarco chiudono due giornate di test intense sulla pista malese, lavorando per la nuova M1 per arrivare così preparati alle prime prove ufficiali del 2018.

Anche se con poche notizie, si chiudono le due giornate di test realizzate da Yamaha a Sepang, circuito prescelto dalla casa dei tre diapason per realizzare gli ultimi test dell’anno assieme ai piloti ufficiali Maverick Vinales e Valentino Rossi, ai quali si è unito il miglior rookie 2017 Johann Zarco. Due giorni di lavoro intensi, come dimostra anche la foto (qui in alto) postata dallo spagnolo sul suo profilo social, e girando sia in condizioni di asciutto che di bagnato.

Il punto cruciale è stato soprattutto il motore, che ha portato i piloti a testare tipologie differenti in modo da capire meglio la strada da seguire per la realizzazione della definitiva specifica 2018. Le quattro moto a disposizione di ciascun pilota Movistar, oltre alle due per Zarco, sono servite anche per comparare diversi telai con specifiche 2016 e 2017, provando quindi diversi abbinamenti e raccogliendo molti dati utili a formare la M1 con cui disputeranno la prossima stagione.

Si ha notizia anche di qualche riferimento cronometrico reso noto nel corso dell’ultima giornata, anche se poco significativo vista la mole di lavoro. “Il garage sembrava un negozio di pezzi di ricambio per la M1” ha scherzato in tal senso Alex Briggs, uno dei meccanici di Valentino Rossi. Si chiudono quindi così le sessioni di test per i piloti MotoGP, che avranno due mesi di divieto prima di tornare in pista per le prime prove ufficiali del 2018, di scena dal 28 al 30 gennaio sempre sulla pista malese.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy