MotoGP, Valentino Rossi: “Questa Yamaha è veloce sul bagnato”

MotoGP, Valentino Rossi: “Questa Yamaha è veloce sul bagnato”

Valentino Rossi ha buone sensazioni sul bagnato, ma nella FP3 dovrà centrare l’obiettivo top-10 per accedere alla Q2: “Domenica faremo i conti con la pioggia”.

di Luigi Ciamburro
Valentino Rossi nel box a Valencia

Valentino Rossi ha chiuso il venerdì di prove libere in 12esima posizione dopo qualche difficoltà di troppo nella FP1. Al pomeriggio è riuscito a sistemare la M1 in versione da bagnato, ma le condizioni erano nettamente peggiori rispetto al mattino e scendere sotto il muro dell’1’40″9 è stato praticamente impossibile. In ottica qualifiche e gara sarà fondamentale studiare le condizioni del tracciato per scegliere la migliore opzione gomme.

Il lato positivo è che la Yamaha sembra abbia migliorato le sensazioni sul bagnato rispetto a un anno fa. Nella FP2 il pesarese si è piazzato terzo a sette decimi da Danilo Petrucci, ma bisogna incrociare le dita per la FP3, quando dovrà guadagnarsi l’accesso diretto alla Q2. “È stata una giornata interessante, perché era bagnato dall’inizio alla fine, quindi per la prima volta quest’anno siamo stati in grado di lavorare sul bilanciamento della moto sotto la pioggia. Al mattino le condizioni erano migliori, perché c’era meno acqua sulle piste. I tempi sul giro sono stati impressionanti nella FP1 perché eravamo solo sette o otto secondi più lenti di quelli asciutti. Ma sfortunatamente non ero molto veloce nella FP1, sono arrivato solo 12°, non ho avuto nessun feeling con la moto. Quindi dobbiamo essere più veloci nel FP3“.

Se fino alla scorsa stagione la pioggia era un incubo stavolta potrebbe persino giocare a favore di Valentino Rossi, che sul bagnato ha una marcia in più rispetto a Maverick Vinales. “Questa M1 ricorda più le moto del 2015 e del 2016 quando eravamo abbastanza forti. Abbiamo anche lavorato molto sull’elettronica della moto 2018, perché uno sviluppo delicato della potenza è molto importante sotto la pioggia. Sembra che ora non ci sentiamo troppo male sotto la pioggia“. Per domani il meteo promette di essere migliore rispetto al venerdì, ma l’asciutto potrebbe ribaltare il lavoro svolto nella prima giornata: “Possiamo solo sperare che in caso di asciutto nella FP3 siamo abbastanza forti per finire tra i primi dieci. Dobbiamo essere preparati per qualsiasi condizione, perché domenica dovremo fare i conti con la pioggia“.

Scommetti con Johnnybet

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy