MotoGP, Valentino Rossi: “Honda-Lorenzo? Bravi a non farlo sapere”

MotoGP, Valentino Rossi: “Honda-Lorenzo? Bravi a non farlo sapere”

Valentino Rossi commenta l’approdo di Jorge Lorenzo in Honda a margine di un evento Dainese a Vicenza.

di Luigi Ciamburro
Valentino Rossi

Dietro la vittoria di Jorge Lorenzo al Mugello c’è anche il merito di una mente sgombra da preoccupazioni future. Con il trascorrere delle ore si delinea l’avvicinamento tra il maiorchino e la Repsol Honda, una trattativa iniziata a cavallo del GP di Le Mans e conclusasi prima del GP d’Italia. Il primo contatto tra lo staff #99 e Alberto Puig è andato a vuoto ed è stata una telefonata diretta del pilota al team manager HRC a convincere sui buoni presupposti del nuovo matrimonio.

MATRIMONIO LORENZO-HONDA – L’ingaggio di Lorenzo da parte di Honda ha stupito un po’ tutti e sarà ricordata come una delle trattative più segrete della storia della MotoGP. Tanto che anche Valentino Rossi è rimasto sorpreso per il nuovo connubio. “Sono stati bravi a non farlo sapere. Sarà un avversario difficile per tutti“, ha commentato il pesarese a margine della presentazione dell’Archivio Dainese svoltasi nella sede dell’azienda a Vicenza. Jorge sembrava ad un passo dal ritorno in Yamaha, ma probabilmente la situazione societaria poco chiara dei team Marc VDS e Aspar ha fatto propendere per una decisione ancor più azzardata. Perchè condividere il box con il miglior pilota del momento, Marc Marquez, non sarà impresa facile neanche per un campione del suo calibro. “Una scelta coraggiosa quella di andare nella tana del ‘lupo’ Marquez? Eh… Non lo so“.

L’ABBRACCIO DEL MUGELLO – A fare da degna cornice al GP del Mugello è stato l’abbraccio tra Rossi e Lorenzo nel parco chiuso. Un bel quadretto che sembra mettere una pietra sopra alle polemiche degli anni passati. “È difficile dire che non ti aspettavi la vittoria della Ducati di Jorge perché è uno dei migliori piloti. Vincere con la Ducati è difficile“, ha ammesso il Dottore che, sulla Desmosedici, ha registrato il biennio più difficile della sua carriera. “Hai bisogno di molto tempo, perché la differenza con la Yamaha è molto grande. Jorge ha guidato molto a lungo per Yamaha dopo l’arrivo in MotoGP. Già negli altri weekend di gara era forte nelle libere. Ma quando ho guardato i tempi del di sabato ho capito che questa volta sarebbe stato difficile da battere. Aveva un buon passo ed era forte con la gomma anteriore morbida. Ecco perché – ha concluso Valentino Rossi – mi aspettavo una gara veloce da lui“.

SBK Misano: i biglietti e le offerte disponibili

Le basi della cura della nostra moto da cross

MXGP LOMBARDIA Qui i biglietti scontati

MXGP Videopass: prezzi e offerte disponibili

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy