MotoGP, Valentino Rossi: “A Sepang attenzione agli acquazzoni tropicali”

MotoGP, Valentino Rossi: “A Sepang attenzione agli acquazzoni tropicali”

Valentino Rossi pronto per Sepang dopo la deludente prova di Phillip Island. Attenzione rivolta anche a Francesco Bagnaia, che in questa occasione potrebbe diventare Campione del Mondo Moto2.

di Luigi Ciamburro
Valentino Rossi

Dodici volte sul podio, sei vittorie in 17 gare di MotoGP: per Valentino Rossi la Malesia (qui gli orari del GP in TV) è l’ultima pista ideale per cercare di portare a casa un buon risultato. Dopo la prestazione deludente di Phillip Island il Dottore vuole archiviare il malumore e soprattutto mettere in cassaforte il terzo posto mondiale, prima di arrivare sull’ostico tracciato di Valencia. Ancora una volta bisognerà lottare con il degrado della gomma posteriore, in Malesia stressato anche dalle alte temperature o messo a dura prova sul bagnato. “La vittoria in Australia è stata importante per la squadra perché non vincevamo da molto tempo“, ha detto Valentino Rossi alla vigilia delle prime prove libere. “Ora arriva un’altra importante gara a Sepang. Mi piace questa pista, ma le previsioni del tempo prevedono forti acquazzoni tropicali. In altre parole, dobbiamo fare un uso ottimale di ogni singola sessione di allenamento sull’asciutto“, soprattutto per puntare subito alla Q2 e trovare il miglior setting per la gara.

DELUSIONE AUSTRALIA – Sebbene sia uno dei circuiti più ottimali per il campione di Tavullia, l’anno scorso la gara malese fu un ko tecnico per Valentino Rossi: settimo con oltre 30 secondi di gap dal vincitore Andrea Dovizioso. “E’ una pista che mi piace moltissimo, il layout è molto tecnico, vario e veloce, un tracciato adatto alla MotoGP, ma qui è il caldo che la fa da padrone e negli ultimi anni anche la pioggia. Vediamo domani quale sarà il nostro livello“, ha spiegato a Sky Sport MotoGP. I pronostici sulla carta sono sempre da prendere con le pinze, come ha dimostrato Phillip Island, dove diversi fattori hanno contribuito a rovinare il risultato finale personale. “Il piazzamento è dovuto un po’ al fatto di non aver cambiato la gomma, durante la gara non ero abbastanza veloce perché non avevo abbastanza grip al posteriore. Ma anche il setting non era dei migliori per completare la gara. Ho sofferto più di quanto ci aspettassimo, è stata una delusione e mi dispiace per il mio team perché Phillip Island è una delle piste dove solitamente vado forte. Sarà ancora più importante fare bene a Sepang“.

BAGNAIA VICINO AL MONDIALE – A Sepang Valentino Rossi avrà un motivo in più per sperare e sorridere: un nuovo match-point iridato del suo pupillo Francesco Bagnaia in Moto2. “E’ una grande emozione svegliarsi la mattina e sapere di poter vincere il Mondiale. Questa è una cosa che si capisce dopo… Deve stare tranquillo, ‘Pecco’ può anche arrivare terzo se Oliveira vince. Gli ho consigliato di fare un weekend normale e di cercare di arrivare davanti – ha concluso il pesarese -, questa è solitamente la cosa migliore per vincere il titolo“.

Scommetti con Johnnybet

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy