MotoGP Valencia Zarco al terzo podio stagionale: “Il miglior modo di chiudere la stagione”

MotoGP Valencia Zarco al terzo podio stagionale: “Il miglior modo di chiudere la stagione”

Il rookie francese chiude il 2017 da protagonista, lottando per la vittoria ed arrendendosi solo a Pedrosa. Van der Mark: “Mi sono davvero divertito.”

Johann Zarco brilla nell’ultima tappa stagionale del 2017: scattato dalla seconda casella in griglia, il miglior rookie dell’anno chiude la sua prima annata in MotoGP con un’altra gara da protagonista, mantenendo la testa della corsa per parecchi giri e lottando prima con il neo campione Marquez, infine con Pedrosa, vincitore finale. Si tratta comunque del terzo podio stagionale, il secondo consecutivo, una stagione di costante crescita per il francese, che è arrivato a sfiorare la vittoria in più di un’occasione.

“Oggi ero abbastanza competitivo da lottare per la vittoria” ha dichiarato Zarco, “e sapevo di poterlo fare perché ne avevo la possibilità. Marquez era davvero veloce ma avevo tutto sotto controllo e non volevo lasciarlo scappare. Anche lui però doveva stare attento, ma io puntavo alla vittoria e l’ho superato. Sono felice per questo, finire primo o secondo non cambiava la qualità della mia gara. Mi sono goduto il momento, e poi c’è stata la lotta con Dani: mi ha superato in maniera pulita nella prima curva dell’ultimo giro, poi ha aspettato e io non sono riuscito a riprenderlo, perdendo terreno. Quando ho cercato di riprenderlo, sono quasi caduto. In ogni caso, il secondo posto è il modo migliore per chiudere la stagione.”

Michael van der Mark, chiamato nuovamente a sostituire Folger, ha dato il massimo fino alla fine: scattato dalla nona fila, è riuscito a risalire fino alla sedicesima posizione, prima di commettere un errore che gli ha fatto perdere posizioni. La rimonta iniziata subito dopo si è chiusa con il diciassettesimo posto. “E’ stato un weekend difficile” ha ammesso, “ma mi sono davvero divertito. Sono partito bene e ho recuperato posizioni, lottando con alcuni piloti. Voglio ringraziare Hervé per questa opportunità: è sempre un sogno guidare una MotoGP e farlo per due gare è stato speciale. Se me lo chiedessero ancora, sarei lieto di tornare.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy