MotoGP Valencia Marquez vs Dovizioso, chi sarà il campione 2017?

MotoGP Valencia Marquez vs Dovizioso, chi sarà il campione 2017?

Siamo ormai all’atto finale della stagione 2017, tra la lotta iridata ancora aperta in MotoGP tra il campione in carica Marquez e Dovizioso, wild card e sostituzioni anche in Moto2 e Moto3.

Stagione 2017, ultimo atto: siamo ormai all’appuntamento finale di un’annata sicuramente ricca di emozioni fino alla fine, come dimostra la battaglia iridata ancora aperta nella categoria MotoGP tra il campione in carica Marc Marquez ed il pilota Ducati Andrea Dovizioso, separati da 21 punti. Ma occhi puntati anche su sostituti (uno dei quali è Van der Mark, nuovamente al posto di Folger) e wild card, due per categoria in quest’ultima tappa iridata della stagione 2017.

IL CIRCUITO – Situato a Cheste, vicino a Valencia, il circuito Ricardo Tormo prende il nome dal pilota spagnolo scomparso nel 1998. Inaugurato nel 1999, da allora è un appuntamento fisso nel calendario del Motomondiale, diventando solo a partire dal 2001 la tappa conclusiva delle stagioni iridate. Il tracciato misura 4005 metri, con un lungo rettilineo di 876 metri e 14 curve in totale, 9 a sinistra e 5 a destra, alcune delle quali intitolate a campioni del passato, come ad esempio la prima, che prende il nome di Jorge ‘Aspar’ Martinez, o la 6, intitolata al compianto Angel Nieto. L’albo d’oro ci dice che Dani Pedrosa, oltre ad essere l’unico pilota ad aver vinto nelle tre categorie su questa pista, detiene anche il record di vittorie, sei in totale, tre delle quali ottenute in MotoGP. Sono quattro invece i successi di Jorge Lorenzo, tutti nella categoria regina (l’ultimo nel 2016), mentre Marc Marquez vanta due primi posti, uno solo dei quali in MotoGP. Due vittorie a Valencia anche per Valentino Rossi, anche se risalgono al biennio 2003/2004, mentre il compagno di squadra Maverick Vinales vanta due successi solo in Moto3, mentre Johann Zarco ha vinto nel 2016, la sua ultima stagione in Moto2.

MOTOGP – Marc Marquez contro Andrea Dovizioso, il campione in carica contro il rivale a sorpresa di questa stagione: obiettivamente, poche persone avrebbero indicato ‘Dovi’ come pilota capace di impensierire lo spagnolo del team Repsol Honda, portandolo all’ultima tappa della stagione con un vantaggio sul secondo classificato di soli 21 punti. Il divario se vogliamo è abbastanza ampio, ma abbiamo anche visto che quest’anno le sorprese non sono mancate: sia Marquez che Dovizioso punteranno quindi a regalare un altro emozionante duello che assegnerà definitivamente la corona iridata 2017. Degli altri, entrambi i piloti Movistar Yamaha, Pedrosa e Lorenzo saranno determinati a chiudere la stagione nel migliore dei modi, così come il Rookie dell’Anno Johann Zarco, che ha sicuramente impressionato per quanto ottenuto nella sua prima stagione MotoGP. Accanto al francese, dato un Jonas Folger a casa per malattia, troveremo ancora una volta Michael van der Mark, che ottiene così una nuova occasione per disputare un GP in sella alla M1 del team Monster Yamaha Tech 3. Griglia di partenza più ricca viste le due wild card: il tester Ducati Michele Pirro avrà una nuova occasione per disputare una tappa iridata, ma lo stesso discorso vale per Mika Kallio, che dati i brillanti risultati ottenuti nelle precedenti gare si è guadagnato una presenza anche a Valencia, ad un anno esatto dalla sua presenza sulla pista spagnola con una debuttante KTM.

MOTO2 – Nella categoria intermedia del Motomondiale il campione del mondo ha invece un nome ed un cognome: stiamo parlando di Franco Morbidelli, che proprio a Sepang ha potuto chiudere definitivamente i giochi conquistando il titolo al suo ultimo anno in Moto2, un ottimo biglietto da visita in vista del debutto in MotoGP nei test successivi al GP di Valencia. Chi sta peggio è il suo rivale iridato e futuro compagno di squadra: l’infortunio alla caviglia rimediato da Thomas Luthi in qualifica in Malesia costringe il pilota svizzero a chiudere anzitempo la stagione, con CarXpert Interwetten che ha chiamato in sostituzione per l’ultima tappa iridata il tester KTM Ricky Cardus. Con le ultime due vittorie riportare in Australia ed in Malesia, Miguel Oliveira ha consolidato la terza posizione in classifica piloti davanti ad Alex Marquez, mentre la quinta piazza è contesa tra il Rookie dell’Anno Francesco Bagnaia e Mattia Pasini. Due le wild card in pista a Valencia: ci sarà Eric Granado, capoclassifica nel CEV Moto2 e di ritorno nel mondiale a tempo pieno nel 2018, ma avremo anche Jake Dixon, rivelazione del BSB e ed alla seconda apparizione in Moto2 dopo aver corso a Silverstone come sostituto dell’infortunato Marcel Schrotter.

MOTO3 – La lotta per il titolo si è ormai conclusa nel corso della tripletta asiatica, ma il neo campione Joan Mir non smette di vincere e cercherà a Valencia l’undicesima vittoria stagionale, un record assoluto ottenuto nel 1997 da Valentino Rossi e che nessuno ha ancora eguagliato. Vice Campione del Mondo è ormai il nostro Romano Fenati, mentre il terzo gradino del ‘podio’ iridato è una lotta a tre: Aron Canet, Jorge Martin e Fabio Di Giannantonio daranno il tutto per tutto per conquistare il piazzamento dietro ai due migliori della categoria minore del Motomondiale. Ancora aperto è anche il duello per il titolo di Miglior Rookie dell’Anno, con il campione Red Bull Rookies Cup 2016 Ayumu Sasaki al comando ma con un vantaggio di soli 9 punti su Marco Bezzecchi. In azione anche Maria Herrera: dopo le due gare disputate in sostituzione dell’infortunato Arenas, correrà nella tappa di casa con la squadra Cuna de Campeones. Capitolo wild card: per questo ultimo appuntamento stagionale avremo nuovamente in pista Dennis Foggia, Campione CEV Moto3 in carica e con un futuro mondiale nello Sky Racing Team VR46, ma farà il suo debutto iridato Kazuki Masaki, Campione Red Bull Rookies Cup 2017.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy