MotoGP Valencia Marquez, Lorenzo, Rossi Ecco la sfida tutto-o-niente

MotoGP Valencia Marquez, Lorenzo, Rossi Ecco la sfida tutto-o-niente

La MotoGP saluta il 2016 a Valencia: sarà un affare per i soliti noti o spunterà fuori il decimo vincitore in diciotto gare? I motivi Moto3 e Moto3

Si è ormai aperta l’ultima settimana di competizioni: dopo il Gran Premio di Valencia infatti calerà il sipario sulla stagione 2016, che si chiude in Spagna con i nomi dei campioni del mondo già sicuri per tutte e tre le categorie del Motomondiale. Le emozioni però non sono finite: in MotoGP si ipotizza un decimo vincitore stagionale, in Moto2 si lotta per il secondo posto iridato e per il Rookie dell’Anno, titolo quest’ultimo conteso anche in Moto3.

IL TRACCIATO – Il circuito Ricardo Tormo (dal nome del pilota spagnolo deceduto nel 1998) è situato a Cheste, una città non lontana da Valencia, in Spagna. Inaugurato nel 1999, da allora è un appuntamento fisso nel calendario del Motomondiale. Il tracciato, da percorrere in senso antiorario, misura poco più di quattro chilometri, con un lungo rettilineo e quattordici curve in totale, nove a sinistra e cinque a destra. Domenica la MotoGP dovrà percorrerlo per 30 giri, la Moto2 per 27 giri e la Moto3 per 24.

ALBO D’ORO – Tra i piloti ancora in attività, Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa sono quelli che hanno ottenuto il maggior numero di vittorie sul tracciato valenciano: il maiorchino ha trionfato nel 2010, nel 2013 e l’anno scorso, mentre il catalano (che ha confermato il rientro dopo tre GP di stop) vanta tre successi nel 2007, nel 2009 e nel 2012. Dietro alla coppia spagnola c’è Valentino Rossi, autore di due vittorie su questo tracciato risalenti al 2003 ed al 2004, mentre il campione del mondo Marc Marquez ha vinto una sola volta su questa pista, precisamente nel 2014. Due le vittorie ottenute dalla Ducati nel corso degli anni: nel 2006 salì sul gradino più alto del podio con Troy Bayliss, mentre due anni più tardi conquistò il successo con Casey Stoner.

MOTOGP: DECIMO VINCITORE STAGIONALE? – Con il titolo di campione del mondo assegnato a Marc Marquez e Valentino Rossi ormai sicuro del secondo posto in classifica iridata, si aprono le scommesse per quanto riguarda il nome del vincitore a Valencia. Sulla pista di Sepang infatti Andrea Dovizioso si è regalato il secondo successo in carriera, il secondo stagionale per la Ducati, aggiungendo il suo nome alla corposa lista di piloti che hanno ottenuto almeno un successo quest’anno (ricordiamo, prima di lui contiamo Lorenzo, Rossi, Miller, Marquez, Iannone, Crutchlow, Vinales e Pedrosa). Non resta che aspettare quindi per vedere se anche l’ultima tappa stagionale ci regalerà ancora una volta una sorpresa.

MOTO2: IL ROOKIE DELL’ANNO? – Come sappiamo, il titolo di campione del mondo è stato assegnato a Sepang: Johann Zarco è il primo pilota Moto2 che è riuscito a vincere per due stagioni consecutive la corona iridata. Per il francese il passaggio nella categoria regina del Motomondiale avverrà quindi nel migliore dei modi. Dietro di lui la battaglia per il vice-campionato è decisamente viva: Thomas Luthi è secondo con un vantaggio di undici punti su Alex Rins, ma occhio anche al nostro Franco Morbidelli, sempre più competitivo in questa seconda parte di stagione ed ora a sole sei lunghezze dallo spagnolo. Da osservare anche la battaglia per il titolo di Rookie dell’Anno: Luca Marini si è portato al comando della classifica, ma con un solo punto di vantaggio sul rivale Miguel Oliveira, infortunato e fuori per quattro gare ma rientrante a Valencia.

MOTO3: CHI SARA’ IL MIGLIOR ESORDIENTE? – In Moto3 la situazione è abbastanza stabile: Brad Binder, campione del mondo, mantiene un margine di 130 punti su Enea Bastianini, secondo con 19 lunghezze di vantaggio sul connazionale Francesco Bagnaia, tallonato da Jorge Navarro (a soli due punti dall’italiano). La battaglia per il titolo di Rookie dell’Anno però si mantiene apertissima: Nicolò Bulega è ancora il capoclassifica, ma con cinque punti di vantaggio su Joan Mir e sei su Fabio Di Giannantonio. Dopo gli ultimi due appuntamenti difficili (solo Di Giannantonio è riuscito a portare a casa un punto in Malesia), i tre piloti sono pronti per continuare la sfida a Valencia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy