MotoGP Valencia: La difesa di Jorge Lorenzo “Volevo tirare Andrea Dovizioso”

MotoGP Valencia: La difesa di Jorge Lorenzo “Volevo tirare Andrea Dovizioso”

Il cinque volte iridato spiega perchè non ha rispettato le segnalazioni del box Ducati

2 commenti
Jorge Lorenzo davanti ad Andrea Dovizioso nel GP Valencia MotoGP, 12 novembre 2017
Jorge Lorenzo spiega perchè non ha ubbidito ai pressanti inviti del box Ducati di farsi da parte e far passare Andrea Dovizioso ancora in gioco nel Mondiale.  (qui cronaca e classifica del GP)

Ho forzato per tutta la gara per provare a raggiungere il gruppo di testa e verso la fine della gara ho dovuto prendere molti rischi: mi si chiudeva l’anteriore, soprattutto nelle curve a destra, e alla fine ho perso il controllo senza poter evitare la caduta” è la versione di Jorge Lorenzo. “A metà gara, quando Andrea mi seguiva da vicino, ho analizzato la situazione ed ho pensato che era meglio provare a tirarlo per raggiungere il gruppo di testa. Se fossimo riusciti a raggiungere Zarco e Pedrosa lo avrei sicuramente lasciato passare. Voglio comunque fargli i miei complimenti perché quest’anno ha disputato una stagione davvero fantastica.”

Andrea Dovizioso è scivolato, ma è riuscito a far tremare Marc Marquez fino a cinque giri dalla fine. “Ci ho provato e credo che dobbiamo comunque essere contenti di questo weekend. Non eravamo veloci quanto Marquez però abbiamo lottato fino alla fine. Ho spinto al massimo fin dal primo giro, non ho sbagliato niente e mi sono messo nella posizione giusta ma purtroppo non avevo molte carte da giocare. All’inizio pensavo di poter passare Jorge però c’erano dei punti dove perdevo e dei punti dove guadagnavo: alla fine stare dietro di lui mi ha aiutato a guidare più pulito, e quindi è stato positivo averlo davanti a me. Eravamo tutti al limite, anche Marc che è riuscito a salvarsi ancora una volta dalla caduta, e gli voglio fare i miei complimenti perché anche quest’anno è riuscito a fare la differenza. Sono comunque molto contento di questa stagione e voglio ringraziare i ragazzi della squadra, la Ducati e tutti quelli che ci hanno supportato perché abbiamo fatto un campionato davvero esagerato, pieno di grandi soddisfazioni.”
 
Luigi Dall’Igna, Direttore Generale Ducati Corse, omaggia con classe i vincitori. “E’ stato un campionato veramente combattuto, e alla fine hanno vinto con merito Marquez e Honda, per cui dopo la gara sono andato a far loro i miei complimenti. Noi ce l’abbiamo messa davvero tutta, ci siamo andati veramente vicino, e per me abbiamo fatto una stagione molto bella e concreta, sia per i risultati che tecnicamente. Resta un po’ di amaro in bocca per l’occasione persa, ma dobbiamo essere soddisfatti per la crescita che abbiamo portato a casa quest’anno. Un grazie di cuore a tutte le persone che hanno reso possibile questo bellissimo mondiale.”

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. manes - 1 settimana fa

    Che possibilità aveva di vincere il mondiale scusa? Non riusciva a passare Lorenzo, figurarsi Marquez, Zarco e il vincitore Pedrosa. Infatti quando ha fatto un giro alla morte Dovi è caduto. Forse sarebbe meglio stare zitti invece di inventare cazzate.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. fabu - 1 settimana fa

    mah, solite frasi di circostanza. Lorenzo dice che era al limite ma che voleva fare il passo. avendo il compagno che si gioca il tutto per tutto, incollato al culo, lo fai passare e se poi vedi che proprio ne hai di più ha, allora lo ripassi per tirarlo. questo farebbe un compagno al servizio della squadra. lingua biforcuta, come sempre. e il Dovi lo assolve (che altro potrebbe fare?) dicendo che lo ha aiutato a guidare pulito. ma se hai una ed una sola possibilità per vincere un mondiale, e ne hai quattro davanti a te, devi guidare alla morte, non pulito. ed è qui che MM fa la differenza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy