MotoGP Valencia La conferenza stampa apre l’ultimo duello Marquez-Dovizioso

MotoGP Valencia La conferenza stampa apre l’ultimo duello Marquez-Dovizioso

Marquez, Dovizioso, Rossi, Pedrosa, Zarco e Lorenzo i protagonisti di oggi: da citare un omaggio a Nick Harris, “la voce della MotoGP”, al suo ultimo GP dopo 38 anni di carriera.

L’ultimo atto della stagione 2017 comincia come di consueto con la conferenza stampa inaugurale del giovedì, che apre ufficialmente il Gran Premio di Valencia. Attesi protagonisti sono giustamente Marc Marquez ed Andrea Dovizioso, vale a dire i due sfidanti per la corona iridata in MotoGP, ma assieme a loro hanno preso parte all’evento anche Valentino Rossi, Dani Pedrosa, Johann Zarco e Jorge Lorenzo. Prima di cominciare però, i piloti hanno voluto omaggiare con un video Nick Harris, “la voce della MotoGP”, noto commentatore britannico delle gare del Motomondiale, oltre ad essere il moderatore delle conferenze stampa: questa sarà infatti la sua ultima tappa nel Campionato del Mondo dopo 38 anni di onorata carriera.

Prende la parole il campione in carica Marc Marquez: “Sicuramente è stata una stagione difficile ed ora una gara deciderà tutto. In ogni caso, l’approccio rimarrà quello di sempre, anche se devo ammettere che si sente che è una tappa speciale. Io però voglio godermi la festa in pista davanti al mio pubblico, mantenendo la stessa mentalità perché abbiamo visto che tutto può succedere. In queste due settimane di pausa ho cercato di rilassarmi a casa, ma tutte le persone che incontravo mi dicevano che ormai era fatta, che ho vinto, ma in realtà non è così: certo, ho 21 punti di vantaggio, ma il Mondiale non è ancora finito e dobbiamo cercare di gestire ogni situazione al meglio. Il tempo poi sembra essere decisamente migliore di quanto visto nelle ultime gare, cosa che può aiutarci, ma solo domenica vedremo il livello di ognuno.”

Tocca poi ad Andrea Dovizioso, già felice di essere arrivato all’ultima tappa ancora in corsa per il titolo ma determinato a non lasciare nulla di intentato: “Ad essere sincero non mi aspettavo di arrivare a questo punto, ma credo nemmeno le persone che guardano il Motomondiale e questo mi rende molto orgoglioso del mio lavoro. Gara dopo gara mi sono avvicinato sempre di più e sono ancora in corsa per il titolo: 21 punti sono tanti ed è una situazione difficile, ma il Mondiale è ancora aperto e dobbiamo solo pensare a vincere la gara, tenendo anche in considerazione il fatto che ci sono tanti piloti veloci su questa pista. Noi però dobbiamo solo pensare ad essere veloci fin da subito. Io personalmente non sento tanta pressione perché sono già contento della mia stagione e di quanto ottenuto finora, ma vedremo domenica.”

Si passa poi a Valentino Rossi, non così soddisfatto del suo 2017: “Per noi è stata una stagione difficile, con alcune gare buone ma anche molti weekend complicati, nei quali non era sempre facile capire cosa avevamo sbagliato. Vedremo come andrà questo weekend, visto che Valencia è una pista particolare: speriamo che il tempo sia buono, considerando che sul bagnato siamo in grande difficoltà.” Per quanto riguarda la lotta iridata, “il distacco tra Marc e Dovi è grande, ha poco senso mettersi a fare calcoli. Andrea può solo puntare a vincere, poi tutto può succedere.” Ha già pensato al futuro? “Parleremo del mio contratto nella seconda metà del 2018: prima di tutto voglio vedere se sono ancora abbastanza competitivo ed in quel caso ne parlerò con Yamaha.”

La parola poi a Dani Pedrosa, determinato a chiudere al meglio una stagione non così semplice: “Questa pista mi piace molto, l’ambiente è pazzesco e voglio finire nel migliore dei modi,. Dobbiamo cercare di partire in una buona posizione, più fattibile se il tempo è buono, perché così c’è possiamo provare diverse soluzioni. Il 2017 è stato ricco di alti e bassi: siamo riusciti a migliorare alcuni aspetti peggiorando poi in altri, come visto anche in queste ultime gare, ed è per questo che voglio partire bene fin dal venerdì.” In ottica futura il pilota di Sabadell non si sbottona: “Voglio solo pensare ad allenarmi bene quest’inverno ed a partire al meglio nei test prima ed in seguito realizzare delle buone gare. Questo è l’obiettivo di ogni stagione.”

Tocca poi a Johann Zarco, che ha vissuto una prima stagione in MotoGP davvero impressionante: “Sono contento del mio 2017, sono riuscito a migliorare costantemente avvicinandomi sempre di più ai piloti di testa, quindi al podio ed alla vittoria. Il successo è diventato col tempo un obiettivo non più troppo ambizioso, visto che le occasioni ci sono state. Proprio un anno fa ho esordito con una MotoGP su questa pista e mi sembrava tutto pazzesco, con tante cose nuove da imparare: ora ho un controllo maggiore della moto e, anche se a Valencia ho avuto qualche problema in passato, penso di poter lottare per le posizioni di testa, anche se lo vedremo solo nei prossimi giorni. In ogni caso credo che la lotta tra Marc e Dovi possa aiutarci ad avvicinarci di nuovo al podio.”

Chiude il giro di domande Jorge Lorenzo, a podio proprio nella scorsa gara e ottimista in vista del weekend a Valencia: “Ho bei ricordi di questa pista, che è una delle mie preferite, anche se per la moto potrebbe non essere una dei migliori. Da dire però che la Desmosedici ha fatto grossi passi avanti nel corso della stagione ed anche io la sto capendo di più, quindi la motivazione è alta.” Ci sarà in caso il compagno di squadra necessitasse supporto in pista? “Io ho sempre detto che, se necessario, aiuterò Dovi, anche se bisogna ammettere che questa è una situazione complicata per lui: i punti di ritardo sono tanti ed è difficile che possa fare qualcosa.”

MotoGP Acquista qui i biglietti per tutti gli eventi 2018

MotoGP Valencia Le quote degli scommettitori

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy