MotoGP UFFICIALE Joan Mir al debutto con Suzuki nel 2019

MotoGP UFFICIALE Joan Mir al debutto con Suzuki nel 2019

Il Campione Moto3 in carica Joan Mir, dopo un solo anno in Moto2, correrà in MotoGP con Suzuki Ecstar per le prossime due stagioni.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Suzuki Motor Corporation ufficializza il duo con cui disputerà le prossime due stagioni in MotoGP: accanto al confermato Alex Rins infatti ci sarà Joan Mir, Campione del Mondo Moto3 in carica ed alla prima annata completa nella categoria Moto2. Siglato con lo spagnolo un contratto biennale, che quindi lo terrà legato a Suzuki Ecstar fino al 2020.

Al debutto nel Motomondiale nel 2015 nel corso del GP d’Australia, Mir ha disputato le due stagioni successive sempre nella categoria minore del Campionato del Mondo. Nella sua stagione di debutto ha ottenuto tre podi, mentre nel 2017, grazie a 10 vittorie ed altri tre piazzamenti sul podio, oltre ad una pole position, ha conquistato la corona iridata. Al debutto quest’anno in Moto2, ha già ottenuto due terzi posti a Le Mans ed al Mugello, risultati che gli permettono di mantenersi in quinta posizione in classifica iridata.

Shinichi Sahara – Project Leader
“Come squadra abbiamo sempre guardato a progetti a lungo termine, cosa questa che include alcune scommesse su piloti giovani che per noi potrebbero essere un investimento per il futuro. L’abbiamo fatto nel 2015, ci siamo ripetuti nel 2017 quando abbiamo raggiunto un accordo con Alex Rins, e continuiamo su questa strada con la firma di Joan Mir. E’ un giovane talento che vogliamo veder crescere e che ci aiuterà nello sviluppo della GSX-RR. Al momento sta correndo in Moto2 e vogliamo che si goda il campionato, ma non vediamo l’ora di poter lavorare con lui.”

Davide Brivio – Team Manager
“Joan Mir ha solo 20 anni, è già un campione del mondo e ha mostrato di avere grandi capacità. E’ ambizioso, è divertente e può essere molto veloce, tutte caratteristiche che cerchiamo in un giovane che voglia unirsi al nostro progetto non solo per il prestigio di avere una moto ufficiale, ma soprattutto perché crede in noi. Parlandoci assieme ho capito che ha le idee chiare. Sappiamo che ci vorrà tempo perché facciamo esperienza, ma abbiamo fiducia in lui. Suzuki ci ha incoraggiato a mantenere la “filosofia dei giovani piloti” e con Joan abbiamo trovato il giusto protagonista per questo ruolo. Sia lui che Alex sono due talenti e vogliamo creare un team forte per il futuro.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy