MotoGP UFFICIALE Andrea Iannone con Aprilia fino al 2020

MotoGP UFFICIALE Andrea Iannone con Aprilia fino al 2020

Per il biennio 2019-2020 Andrea Iannone correrà in sella alla RS-GP del team di Fausto Gresini, accanto al confermato Aleix Espargaró.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Dopo il comunicato pubblicato da Suzuki a proposito dell’interruzione del rapporto di collaborazione con Andrea Iannone, ecco arrivare l’annuncio da parte di Aprilia Racing Team Gresini, che per le prossime due stagioni avrà tra le sue fila il pilota di Vasto, accanto al confermato Aleix Espargaró.

Con questa coppia, l’obiettivo dichiarato della casa di Noale è chiaro: essendo due piloti di esperienza nella categoria regina del Motomondiale, si punta a ridurre sensibilmente il distacco dai primi della classe, unendo anche velocità e voglia di vincere ai massimi livelli. Il ritorno di un italiano è poi motivo di orgoglio per il Gruppo Piaggio, che ricorda come proprio da questa squadra siano passati alcuni dei migliori talenti tricolori.

Romano Albesiano – Aprilia Racing Manager
“Con Iannone arriva un pilota pieno di talento e veloce che anche in questa stagione sta dimostrando il suo valore. Il suo arrivo, è il segno del crescente impegno del Gruppo Piaggio e di Aprilia nel programma MotoGP, nel quale la nostra moto ha già dimostrato di poter contare su basi tecniche valide. Ora dobbiamo restare concentrati sulla stagione 2018, a partire dal prossimo GP di Barcellona. Abbiamo una squadra forte, che non ha mai smesso di lavorare duro. Vogliamo continuare a crescere e portare la RS-GP dove merita in questa stagione ancora lunga, con Aleix e con Scott che voglio ringraziare pubblicamente per la sua grande professionalità e per l’impegno sempre di altissimo livello”.

Fausto Gresini – Team Manager
“Quello tra Iannone e Aprilia sarà un gran bel connubio, uno dei più interessanti della MotoGP e potrà portare grandi risultati. Andrea è un pilota forte, veloce, concreto. Credo che possa dare un grande supporto al team e contribuire allo sviluppo della moto. E poi, inutile negarlo, un pilota italiano su una moto tricolore fa sempre un gran piacere. Benvenuto Andrea, facci divertire!”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy