MotoGP Thailandia, Prove 2: Miglior tempo assoluto per Andrea Dovizioso, cade Lorenzo

MotoGP Thailandia, Prove 2: Miglior tempo assoluto per Andrea Dovizioso, cade Lorenzo

Andrea Dovizioso al comando nella prima giornata in Thailandia, seguito da Viñales, Crutchlow e Marquez. Violenta caduta per Lorenzo, portato al Centro Medico.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Con un 1:31.090 realizzato nelle tornate finali, il miglior tempo assoluto di questa prima giornata, Andrea Dovizioso riesce ad assicurarsi la testa della classifica, seguito molto da vicino da Maverick Viñales, Cal Crutchlow e Marc Marquez, l’ultimo ad accusare un ritardo al di sotto del decimo dal ducatista. Brividi invece per un violento highside di cui è stato protagonista Jorge Lorenzo, ancora convalescente da un infortunio ad un piede e portato al Centro Medico per controlli.

La prima cosa da notare in questa sessione è la comparsa di un nuovo profilo aerodinamico sulla M1 di Rossi, una novità per il Dottore, che spera così di poter completare un fine settimana positivo. Se al mattino abbiamo visto solo mescole morbide e medie, con l’innalzarsi delle temperature compare anche la gomma hard, portata in pista da buona parte dei piloti. Da segnalare presto un problema sulla Desmosedici di Petrucci, con il ternano (inizialmente secondo) costretto a lasciarla a bordo pista ed a tornare al box a piedi, mentre alla curva 4 finiscono a terra in due incidenti distinti Redding e Iannone, fortunatamente senza conseguenze.

Bastano pochi giri a Marquez per realizzare il miglior tempo del fine settimana e portarsi così al comando, con Pedrosa che risale in seconda piazza provvisoria davanti a Dovizioso, Bautista e Lorenzo. Il maiorchino però, già reduce da un infortunio al piede, è protagonista di un violento highside alla curva 3 che distrugge completamente la sua moto e lo lascia a terra dolorante, tanto da essere evacuato in barella e portato al Centro Medico per controlli. Dopo una nuova caduta di Simeon nella stessa zona si opta per la bandiera rossa, con il turno quindi bloccato per controllare le condizioni della pista (è stata rilevata presenza di liquido e detriti).

Una volta ripartiti, la classifica subisce parecchie variazioni, soprattutto sul finale: sarà Andrea Dovizioso a stampare il miglior crono assoluto del venerdì, chiudendo al comando davanti a Maverick Viñales ed a Cal Crutchlow. Quarta piazza per Marc Marquez, che precede Danilo Petrucci (ripartito con la seconda moto dopo i problemi iniziali) ed Andrea Iannone, con Alvaro Bautista (scivolato a fine turno) settimo davanti a Dani Pedrosa, Valentino Rossi e Johann Zarco.

La classifica

Cattura

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy