MotoGP, Thai Test: Johann Zarco 2° “Ottimi segnali per il Qatar”

MotoGP, Thai Test: Johann Zarco 2° “Ottimi segnali per il Qatar”

Si chiude in maniera davvero positiva il test al Buriram, con Zarco secondo in classifica combinata. Buon lavoro anche di Syahrin, in costante crescita. In questi giorni Tech 3 dovrebbe annunciare il secondo pilota per il 2018.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Soddisfazione in casa Monster Yamaha Tech 3 alla fine dei tre giorni di test svolti sul tracciato del Buriram. Johann Zarco ha mantenuto la testa della classifica per la maggior parte dell’ultima giornata grazie ad un gran tempo di 1:29.867, cedendo poi solo a Pedrosa ma rimanendo comunque il miglior pilota Yamaha. Hafizh Syanrin ha invece mostrato progressi importanti nel corso della sua prima uscita in sella alla M1, chiudendo poi a poco più di 1.7 secondi dal pilota in testa. I prossimi test andranno in scena in Qatar tra appena una settimana, ma prima di allora è atteso l’annuncio del secondo pilota ufficiale della squadra.

“Chiudiamo un’ottima terza giornata” ha dichiarato Zarco, “abbiamo provato le gomme e cercato di realizzare un buon tempo, quindi direi che abbiamo raggiunto i nostri obiettivi. Ci siamo fermati prima perché abbiamo raccolto sufficienti informazioni su questa pista. Sono contento, sono riuscito a controllare sempre meglio la moto ed il feeling in sella è fantastico. Ho capito il comportamento delle gomme, sono soddisfatto e di sicuro potremo preparare bene la gara di ottobre. Rispetto alla Malesia, ho finito i test con un ritmo migliore, un ottimo segnale per il Qatar.”

“Sono contento di quest’ultima giornata” ha poi commentato Syahrin, felice per questa opportunità concessagli (in attesa di ufficialità). “Ci siamo fermati a metà giornata perché abbiamo lavorato molto e devo ancora adattarmi ai ritmi di una MotoGP. Sono riuscito a migliorare giro dopo giro e nell’ultima sessione abbiamo fatto un importante passo avanti. Sono molto contento e spero di vedere di nuovo la squadra presto. Voglio ringraziare Monster Yamaha Tech 3 per tutte le informazioni che mi hanno dato ed anche Johann, che mi ha aiutato davvero tanto. Ringrazio anche Hervé, Yamaha, Monster e tutte le persone coinvolte e spero di continuare questa grande avventura.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy