MotoGP Test Sepang, Stoner davanti a tutti e fa capolino la pioggia

MotoGP Test Sepang, Stoner davanti a tutti e fa capolino la pioggia

A 2 ore dalla conclusione del 1° giorno di Test MotoGP a Sepang comanda Casey Stoner e fa la sua comparsa la pioggia…

1 Commento

Superata la consueta pausa-pranzo, proseguono i Test della MotoGP al Sepang International Circuit con sempre Casey Stoner a far l’andatura, ma con la comparsa della pioggia alle 16:00. A due ore dal termine del Day 1 il Campione del Mondo 2007 e 2011, già sceso in pista nei giorni scorsi in occasione dei test privati delle case costruttrici, si ritrova pertanto davanti a tutti in virtù del miglior riferimento cronometrico di 1’59″681 a precedere di 115 millesimi l’altro Ducatista Andrea Dovizioso (insieme a CS27 sceso sotto il muro dei 2 minuti) con Maverick Vinales terzo a completare una top-3 inedita.

Una prestazione che farà parlare a lungo quella dell’australiano, 32 giri a referto con il suo best lap siglato al 26esimo passaggio, così come dell’1-2 di una Ducati in gran spolvero anche con Alvaro Bautista (4° assoluto con la GP16 gestita dal team Aspar), aspettando ulteriori miglioramenti da parte di Jorge Lorenzo. Il 5 volte Campione del Mondo è riuscito ad abbassare i propri riferimenti fermando i cronometri sul 2’01″350, attualmente diciassettesimo in graduatoria a 1″6 dalla vetta in questa sua seconda uscita da pilota Ducati. Nelle posizioni di vertice si attesta al 5° posto con la Suzuki Andrea Iannone (2’00″490) seguito da Cal Crutchlow (2’00″570) e dal convincente Rookie Jonas Folger, settimo con la prima M1 del team Tech 3, prendendosi il lusso di star davanti in un sol colpo a Valentino Rossi (miglioratosi con il crono di 2’00″695) e Marc Marquez (2’00″737).

Se Dani Pedrosa, seguito ai box da Sete Gibernau (suo nuovo “assistent coach”), naviga in tredicesima piazza preceduto dalle Ducati Pramac di Danilo Petrucci (GP17) e Scott Redding (GP16), la prima Aprilia è 15° con Aleix Espargaro a precedere di 67 millesimi il fratello Pol, passato alla debuttante KTM RC16.

MotoGP™ World Championship 2017
Test Sepang International Circuit
Classifica 1° Giorno (Ore 16:00)

01- Casey Stoner – Ducati Test Team – Ducati Desmosedici GP – 1’59.681
02- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP – + 0.117
03- Maverick Vinales – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.447
04- Alvaro Bautista – Pull & Bear Aspar Team – Ducati Desmosedici GP – + 0.453
05- Andrea Iannone – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR – + 0.809
06- Cal Crutchlow – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.889
07- Jonas Folger – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.962
08- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 1.014
09- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 1.056
10- Hector Barbera – Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP – + 1.063
11- Danilo Petrucci – Octo Pramac Yakhnich – Ducati Desmosedici GP – + 1.169
12- Scott Redding – Octo Pramac Yakhnich – Ducati Desmosedici GP – + 1.171
13- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 1.289
14- Johann Zarco – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.543
15- Aleix Espargaro – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP – + 1.590
16- Pol Espargaro – Red Bull KTM Factory Racing – KTM RC16 – + 1.657
17- Jorge Lorenzo – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP – + 1.669
18- Loris Baz – Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP15 – + 1.670
19- Takuya Tsuda – Suzuki Test Team – Suzuki GSX-RR – + 2.131
20- Alex Rins – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR – + 2.208
21- Karel Abraham – Pull & Bear Aspar Team – Ducati Desmosedici GP15 – + 2.245
22- Jack Miller – Estrella Galicia 0,0 Marc VDS – Honda RC213V – + 2.261
23- Kohta Nozane – Yamaha Test Team – Yamaha YZR M1 – + 2.506
24- Katsuyuki Nakasuga – Yamaha Test Team – Yamaha YZR M1 – + 2.609
25- Tito Rabat – Estrella Galicia 0,0 Marc VDS – Honda RC213V – + 2.634
26- Sam Lowes – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP – + 3.261
27- Bradley Smith – Red Bull KTM Factory Racing – KTM RC16 – + 3.353

Photo Courtesy Michelin Motorsport

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. c.elleun_79 - 9 mesi fa

    E’ sempre con grande stupore e rammarico che si osserva questo paradosso: uno dei più grandi talenti del motociclismo moderno che, volontariamente, si rélega al ruolo di comprimario quando potrebbe gareggiare e vincere o, quantomeno, lottare per i primissimi posti. Trentun anni, un manico che è rimasto inalterato nonostante non gareggi agonisticamente ormai da anni. Eppure, di tanto in tanto, lo chiamano, va lì e, senza alcuna preparazione particolare, primeggia. Mi piacerebbe sapere cosa ne pensate. (I detrattori a prescindere, quelli che chiamano in causa psiche fragili e cazzate varie, si astengano, ne abbiamo piene le scatole dei loro commenti, grazie).

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy