MotoGP Test Sepang: Petrucci 1° precede Lorenzo, Stoner competitivo

MotoGP Test Sepang: Petrucci 1° precede Lorenzo, Stoner competitivo

Danilo Petrucci è il più veloce del 2° giorno di Test MotoGP a Sepang, Jorge Lorenzo chiude 2° a 60 millesimi con Marc Marquez 4°, Valentino Rossi 6° e Casey Stoner 9° a 51 millesimi da Iannone

Commenta per primo!

Superata la paura per il tremendo schianto nella mattinata di Loris Baz in pieno rettilineo dei box per il cedimento della posteriore Michelin (e conseguente ritiro “precauzionale” della specifica di mescola morbida da parte dei tecnici del Bibendum), la seconda giornata di Test della top class al Sepang International Circuit va in archivio con uno strepitoso Danilo Petrucci davanti a tutti, Lorenzo con un exploit finale 2° a soli 60 millesimi, Marquez (4°) e Rossi (6°) in risalita ed un Casey Stoner (9°) che sembra tutto fuorché un pilota a digiuno di MotoGP. Questo, in sintesi, il riassunto di un Day 2 che premia la velocità di Petrucci, trovatosi a meraviglia con la Ducati Desmosedici GP15 sempre iscritta sotto le insegne Octo Pramac Yakhnich, autore nella mattinata prima dell’esposizione della bandiera rossa di un pregevole 2’00″095 ed avvicinato soltanto nei minuti conclusivi (con gomma dura) da Jorge Lorenzo, secondo a 0″060 nonostante una scivolata nel primo pomeriggio alla curva 5.

Il pilota ternano si prende la soddisfazione di concludere davanti a tutti una giornata di Test ufficiali della MotoGP particolarmente significativa: Jorge Lorenzo per costanza si conferma il più veloce e particolarmente competitivo anche con la specifica Michelin più dura a disposizione, secondo allo scadere davanti ad un sorprendente Hector Barbera (3° con morbida e la GP14.2 dell’Avintia Racing) con Marc Marquez in quarta posizione, alle prese con due differenti configurazioni del motore che equipaggia la Honda RC213V Factory Spec. 2016. Nell’ora conclusiva, nonostante l’innalzamento delle temperature e la mancata disponibilità della gomma morbida, ha trovato il modo di scalare la classifica anche Valentino Rossi, 6° in 2’01″021 a 0″926 dalla vetta con ben 54 giri all’attivo, 1 in meno rispetto ad un ottimo Cal Crutchlow, 5° su LCR Honda.

Alle spalle del ‘Dottore’ figura un trio di Ducatisti formato da Scott Redding (come il suo compagno di squadra Petrucci confermatosi ad alti livelli), Andrea Iannone (con la Desmosedici GP16) e Casey Stoner, nono assoluto con un paio di tornate consecutive su alti livelli con gomma dura (2’01″103 e 2’01″403), con la Desmosedici GP15 a 1″008 dal primato di Petrucci e, dato estremamente indicativo, soli 51 millesimi dal “titolare” Iannone. Il due volte iridato ha così preceduto Andrea Dovizioso (addirittura 14°) e Dani Pedrosa, 12° ed incappato così come Lorenzo e Pol Espargaro in una scivolata alla curva 5. Una caduta senza conseguenze all’attivo anche per Tito Rabat, l’unico esordiente della stagione 2016.

MotoGP™ World Championship 2016
Test Sepang
Classifica Finale 2° giorno

01- Danilo Petrucci – Octo Pramac Yakhnich – Ducati Desmosedici GP15 – 2’00.095 (46 giri)
02- Jorge Lorenzo – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.060 (32 giri)
03- Hector Barbera – Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP14.2 – + 0.292 (32 giri)
04- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.748 (52 giri)
05- Cal Crutchlow – LCR Honda – Honda RC213V – + 0.804 (55 giri)
06- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.926 (54 giri)
07- Scott Redding – Octo Pramac Yakhnich – Ducati Desmosedici GP15 – + 0.954 (42 giri)
08- Andrea Iannone – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP16 – + 0.957 (39 giri)
09- Casey Stoner – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP15 – + 1.008 (45 giri)
10- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.012 (59 giri)
11- Maverick Vinales – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR – + 1.326 (59 giri)
12- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 1.380 (36 giri)
13- Yonny Hernandez – Aspar MotoGP Team – Ducati Desmosedici GP14.2 – + 1.549 (41 giri)
14- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP16 – + 1.628 (35 giri)
15- Pol Espargaro – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.897 (32 giri)
16- Aleix Espargaro – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR – + 1.997 (39 giri)
17- Tito Rabat – Estrella Galicia 0,0 Marc VDS – Honda RC213V – + 2.233 (54 giri)
18- Stefan Bradl – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP – + 2.277 (45 giri)
19- Loris Baz – Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP14.2 – + 2.516 (26 giri)
20- Katsuyuki Nakasuga – Yamaha Test Team – Yamaha YZR M1 – + 2.596 (43 giri)
21- Alvaro Bautista – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP – + 2.781 (52 giri)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy