MotoGP Test Sepang Aprilia, la RS-GP a soli 7 decimi dalla vetta

MotoGP Test Sepang Aprilia, la RS-GP a soli 7 decimi dalla vetta

Il direttore tecnico Romano Albasiano: “Ottime risposte da moto, piloti e team.” Aleix Espargaro: “La moto 2017 mi è piaciuta molto”

di Redazione Corsedimoto

Nei test di Sepang (Malesia)  Aprilia ha fatto esordire, nelle mani di Aleix Espargarò, la versione 2017 della RS-GP. Sam Lowes, debuttante della categoria, ha continuato il suo percorso di affiatamento con la MotoGP italiana. Nonostante un meteo altalenante è stato tanto il lavoro portato a termine nel box dell’Aprilia Racing Team Gresini, come testimoniato dai 125 e 140 giri compiuti rispettivamente da Aleix e Sam.

Buone sensazioni per Espargarò che ha apprezzato da subito la nuova versione della RS-GP. Nonostante la priorità fosse portare a termine un fitto programma di prove, dai test di gomma alle strategie di partenza, il pilota spagnolo ha fatto segnare un best lap di 2’00.108 che lo colloca al tredicesimo posto della classifica finale, a poco più di 7 decimi dalla vetta. Con ancora due sessioni di test in programma, in Australia e Qatar, Aleix guarda con ottimismo al debutto in gara, visti i buoni riferimenti ottenuti sia per quanto concerne il cronometro sia l’affiatamento tecnico con la nuova moto.

Incoraggiante, per costanza e risultato finale, la progressione di Sam Lowes. In sella alla RS-GP 2016, il debuttante inglese ha continuato il suo percorso di apprendistato. Pochi interventi per lui ma tanti giri messi a referto, per aumentare la confidenza con un pacchetto tecnico decisamente diverso rispetto a quello utilizzato lo scorso anno. Al termine dei tre giorni Sam ha espresso soddisfazione per i progressi mostrati su vari fronti, dalla posizione di guida alla frenata. Una crescita che il cronometro conferma: quasi due secondi di miglioramento fra il primo ed il terzo giorno e sessione conclusa con un bel 2’01.341.

“Sono soddisfatto di questi test, mi è piaciuta la moto 2017 che offre dei miglioramenti rispetto a quella provata a Valencia e Jerez” confida Aleix Espargaro. “La nuova specifica di motore è uno step importante, anche se da quel punto di vista dobbiamo guadagnare ancora qualcosa rispetto ai più veloci, e il telaio ha mantenuto i suoi punti di forza. I ragazzi di Aprilia hanno lavorato molto bene e dobbiamo continuare su questa strada nei prossimi test. Nel pomeriggio del terzo giorno sono scivolato durante la simulazione di gara ma fino a quel momento il ritmo era stato buono, molto vicino ai migliori. Ovviamente dobbiamo migliorare sotto molti aspetti, specialmente per quanto riguarda l’erogazione della potenza e la stabilità in accelerazione, ma nel complesso la nostra situazione è positiva”.

Romano Albesiano responsabile tecnico Aprilia Racing ha commentato: “Dal punto di vista tecnico non potevo chiedere di meglio a questi test, sebbene ci aspetti ancora una grande mole di lavoro prima del Qatar. La RS-GP 2017 ha confermato i progressi rispetto allo scorso anno, sia per quanto riguarda la ciclistica che il motore, e sappiamo quanto sia difficile migliorare in una categoria così impegnativa come la MotoGP. Il lavoro condotto dai due piloti ha seguito ovviamente strade molto differenti, con risultati egualmente positivi. Aleix, con la sua esperienza e la sua velocità, ha iniziato lo sviluppo della nuova moto e ha già messo in mostra un ottimo livello in termini di prestazione, mentre Sam si è concentrato sul miglioramento delle sue sensazioni e dello stile di guida che queste moto richiedono. Anche il team, che vede l’inserimento di alcuni nuovi elementi, ha mostrato subito grande affiatamento in tutti gli automatismi che saranno fondamentali durante la stagione”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Dlindlon - 2 anni fa

    Una rondine non fa primavera. Lo sappiamo benissimo che un best lap di 2’00.108 a 7 decimi dal primo (quali gomme? quali condizioni atmosferiche?) in un test ufficiale pre-campionato non fa realmente testo. Abbiamo comunque una idea dei valori in campo e Aprila sta dove deve essere, né più né meno (prima di KTM). Cara Aprilia in bocca al lupo. Già solo che finire qualche gara a ridosso del podio sarà tanta roba. Spero di sbagliarmi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy