MotoGP Test Qatar Vola la Ducati con Andrea Dovizioso

MotoGP Test Qatar Vola la Ducati con Andrea Dovizioso

Andrea Dovizioso il più veloce nella prima nottata di test in Qatar davanti a Vinales, Crutchlow, Abraham e Lorenzo, Rossi 7°, doppia caduta di Marquez.

Si è appena conclusa la prima “nottata” degli ultimi test MotoGP in Qatar, lo stesso tracciato che ospiterà la tappa inaugurale della nuova stagione, con un acuto di Andrea Dovizioso. Grazie ad un riferimento cronometrico di 1’54″818 (l’unico oggi sotto l’1’55” e con un tempo migliore del record della pista appartenente al nuovo compagno di squadra) il Ducatista chiude in testa, seguito da Maverick Vinales e Cal Crutchlow. Quarta piazza a sorpresa per Karel Abraham (con la Ducati GP15 del Team Aspar) davanti a Jorge Lorenzo, mentre il miglior rookie è Jonas Folger, che precede Valentino Rossi e Dani Pedrosa. Tante le cadute oggi, doppia sia per il campione del mondo Marc Marquez che per Pol Espargaro.

Il team Ducati arriva in Qatar con qualche novità per ovviare al problema della mancanza delle ali, presentandosi con una nuova carena che, apparentemente, mostreranno solo a partire da domani. Nessun cambio di rilievo quindi per Andrea Dovizioso, che nelle ultime ore ha tirato fuori un gran giro conquistando la prima piazza odierna. Maverick Vinales, secondo a tre decimi dal pilota Ducati, oggi si è concentrato soprattutto sul set up della sua M1 in vista del primo GP della stagione, stesso lavoro svolto da Cal Crutchlow, primo delle Honda oggi e terzo a sei decimi dalla vetta. A circa un’ora dalla fine della sessione assistiamo ad un importante balzo in avanti per Karel Abraham, tornato in MotoGP quest’anno e che in sella alla GP15 del team di “Aspar” Martinez stampa il quarto tempo di giornata. Nessun cambio di rilievo sulla Desmosedici GP17 di Jorge Lorenzo, che continua il suo processo di adattamento e conclude il primo giorno in Qatar con il quinto tempo ma ad appena quattro millesimi dal pilota ceco.

Il miglior rookie di giornata è ancora una volta Jonas Folger, che conquista oggi la sesta posizione davanti a Valentino Rossi, ancora indeciso su qualche dettaglio della sua moto (in particolare la distribuzione dei pesi) ma soprattutto sulla scelta del telaio da utilizzare sulla sua M1, fatti su cui concentrerà il suo lavoro in questi giorni. Top ten anche per il bicampione Moto2 Johann Zarco, nono davanti ad Andrea Iannone (al lavoro sul set up della sua GSX-RR e caduto alla curva 6 ad inizio sessione) ed alla GP17 di Danilo Petrucci, mentre è stata una giornata più complessa per il team Repsol Honda, in particolare per Marc Marquez: se Dani Pedrosa ha chiuso ottavo, il campione del mondo in carica ha concluso dodicesimo incappando in ben due cadute.

La nuova carenatura della Honda RC213V ufficiale di Marc Marquez
La nuova carenatura della Honda RC213V ufficiale di Marc Marquez

La prima di queste si è verificata all’ultima curva, quando Marquez era appena uscito per testare la nuova carenatura, mentre la seconda è avvenuta a fine giornata, complice le temperature della pista più basse delle aspettative: il pilota spagnolo non ha potuto quindi migliorare i propri tempi, concludendo fuori dai primi dieci.

Le condizioni della pista a fine giornata però hanno provocato altre tre cadute: Pol Espargaro (diciannovesimo) è finito a terra per la seconda volta in questo primo giorno a Losail dopo la caduta ad inizio turno, ma le basse temperature hanno causato anche le scivolate di Alex Rins (diciottesimo) e Sam Lowes (ventesimo), tanto da causare l’esposizione della bandiera rossa ed indicare così la fine anticipata della sessione odierna. Fortunatamente nessuno di questi piloti ha riportato conseguenze.

MotoGP™ World Championship 2017
Test Losail International Circuit
Classifica 1° Giorno (venerdì 10 marzo)

01- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP – 1’54.819
02- Maverick Vinales – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.360
03- Cal Crutchlow – LCR Honda – Honda RC213V – + 0.601
04- Karel Abraham – Pull&Bear Aspar Team – Ducati Desmosedici GP15 – + 0.794
05- Jorge Lorenzo – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP – + 0.797
06- Jonas Folger – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.821
07- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.860
08- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.873
09- Johann Zarco – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.885
10- Andrea Iannone – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR – + 0.932
11- Danilo Petrucci – Octo Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP – + 1.011
12- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 1.080
13- Aleix Espargaro – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP – + 1.097
14- Jack Miller – EG 0,0 Marc VDS – Honda RC213V – + 1.198
15- Scott Redding – Octo Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP – + 1.266
16- Alvaro Bautista – Pull&Bear Aspar Team – Ducati Desmosedici GP – + 1.297
17- Loris Baz – Reale Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP15 – + 1.374
18- Alex Rins – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR – + 1.770
19- Pol Espargaro – Red Bull KTM Factory Racing – KTM RC16 – + 1.846
20- Sam Lowes – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP – + 2.271
21- Tito Rabat – EG 0,0 Marc VDS – Honda RC213V – + 2.636
22- Mika Kallio – Red Bull KTM Factory Racing – KTM RC16 – + 3.220
23- Bradley Smith – Red Bull KTM Factory Racing – KTM RC16 – + 3.936

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy