MotoGP, Test Jerez: Takaaki Nakagami al top nell’ultima giornata di test

MotoGP, Test Jerez: Takaaki Nakagami al top nell’ultima giornata di test

Takaaki Nakagami stampa il miglior tempo nella sessione finale a Jerez, seguito da Marquez, Viñales e Lorenzo.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Ultima giornata chiusa nel segno delle Honda a Jerez de la Frontera: il miglior crono di giornata è stato quello del pilota LCR Takaaki Nakagami, in sella alla RCV 2018 dell’infortunato Crutchlow ed autore di un 1:37.945. Ad appena 25 millesimi c’è Marc Marquez, con Maverick Viñales in terza piazza a precedere un’altra Honda, quella guidata da Jorge Lorenzo. Test conclusi anzitempo per le basse temperature e con qualche prova di partenza, chiudendo così l’attività in pista per il 2018. Soddisfazione in casa Ducati, qui le parole di Andrea Dovizioso e qui l’intervista con Danilo Petrucci.

Tante prove di gomme nella giornata finale a Jerez, con tutti i team impegnati in long run, per mettere insieme quanti più giri possibile in modo da valutare la durata degli pneumatici su una distanza di gara, oltre a provare così i comportamenti dei motori quando le gomme iniziano a calare. Honda sta continuando a lavorare su profilo aerodinamico e telaio in particolare sul prototipo 2019 della RC213V, ma da sottolineare anche che Lorenzo sembra sempre più a suo agio sulla Honda, come si vede dalla quarta piazza finale. In Ducati si lavora sulle alette al posteriore soprattutto con Bautista (chiamato al posto di Pirro), oltre a cercare maggiore stabilità soprattutto in frenata. Dovizioso e Petrucci sono stati tra i primi a finire oggi, a causa soprattutto delle basse temperature in chiusura di giornata, ma hanno mostrato un buon passo, tanto che entrambi i piloti ufficiali Ducati si sono dichiarati molto soddisfatti.

In Yamaha si lavora esclusivamente sul motore, alla ricerca di uno che possa permettere sia a Rossi che a Viñales un importante passo avanti nel 2019: lo spagnolo in particolare ha scelto quello con maggior freno motore, dichiarandosi molto soddisfatto. Un lavoro sul motore svolto anche in casa Aprilia, che però sta lavorando anche sul telaio per la RS-GP della prossima stagione, un lavoro che la casa di Noale ha voluto dare per concluso alla fine di quest’ultima giornata di test. Continua anche il processo di adattamento dei rookie, con Francesco Bagnaia impegnato a trovare un buon ritmo anche con gomme usate, Fabio Quartararo autore di un ultimo giro che lo colloca vicino alla top ten, Joan Mir nuovamente in azione dopo la caduta ad oltre 200 km/h di mercoledì, e Miguel Oliveira molto indietro come tempi per ora ma impegnato nel trovare il giusto assetto alla sua KTM.

La classifica

Cattura

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy