MotoGP, Test Jerez: Come fila Danilo Petrucci, cade Andrea Dovizioso

MotoGP, Test Jerez: Come fila Danilo Petrucci, cade Andrea Dovizioso

Miglior crono di Danilo Petrucci a Jerez alla fine della prima giornata, secondo il compagno di squadra Dovizioso davanti a Nakagami.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Prima giornata di test conclusa a Jerez de la Frontera, con Danilo Petrucci  (qui l’intervista) al comando della classifica finale grazie ad un miglior crono di 1:37.968, unico a scendere sotto il muro di 1:38. Seconda piazza per Andrea Dovizioso, scivolato in coda alla sessione: si è procurato una forte contusione al pollice della mano sinistra, verrà visitato per avere l’idoneità al rientro in pista per la seconda e ultima giornata di collaudi. Terza piazza finale per il pilota LCR Honda Takaaki Nakagami, sesto posto per il sempre più convincente Franco Morbidelli. Affonda Valentino Rossi, solo 17° (qui l’intervista). I piloti MotoGP saranno in azione anche giovedì, giorno in cui si concluderanno le attività per il 2018. Si comincia alle 10.00, per completare la giornata alle 18.00. Jorge Lorenzo ha un nuovo serbatoio sulla Honda, le foto qui.

Prove di 2019 anche per Michelin, che ha portato lo stesso range visto nel corso del Gran Premio quest’anno, ma con due mescole ‘sperimentali’ (una media ed una dura posteriori) per cercare di incrementare il livello di grip nella spalla destra sulle gomme asimmetriche. Saltano agli occhi un nuovo serbatoio ed una sella differente sulla Honda di Jorge Lorenzo, che ha provato anche due diversi motori oltre ad aver lavorato sul telaio. Sia lui che il compagno di squadra Marc Marquez hanno nei rispettivi box un prototipo 2018 ed un 2019 della RCV. Per Yamaha, entrambi i piloti ufficiali sono in pista con un nuovo motore già provato a Valencia da valutare anche a Jerez, pista più tecnica rispetto alla precedente.

In Suzuki si lavora in particolare sul nuovo motore e sul telaio, in modo da arrivare ai prossimi test a Sepang già con una buona base. Da ricordare la caduta senza conseguenze per Joan Mir, scivolato alla curva 7 ma in seguito tornato nuovamente in pista dopo i controlli di rito al Centro Medico. Si notano delle alette sul codone della Desmosedici di Alvaro Bautista, (in azione al posto del tester Pirro, che deve operarsi ad una spalla), mentre si lavora parecchio sul nuovo telaio in casa Ducati Team. Da registrare anche una caduta verso la fine del turno per Andrea Dovizioso, senza conseguenze per il pilota.

Si continua a lavorare tanto su vari aspetti anche in Aprilia, che oggi ha dovuto schierare Matteo Baiocco al posto del titolare Aleix Espargaró (ko per gastrite, ma forse in pista giovedì), assieme al tester Bradley Smith e ad Andrea Iannone, protagonista anche di una scivolata in giornata. Miglior rookie di giornata è Joan Mir, 10° ed ultimo ad accusare meno di un secondo dalla vetta, con Francesco Bagnaia 14° (qui l’intervista) davanti a Fabio Quartararo e Miguel Oliveira 23°.

La classifica

Cattura

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy