MotoGP, Test Catalunya: Alle 15.00 Iannone al comando, 2° Rabat davanti a Petrucci

MotoGP, Test Catalunya: Alle 15.00 Iannone al comando, 2° Rabat davanti a Petrucci

Andrea Iannone mantiene provvisoriamente la prima posizione in questa giornata di test al Montmeló, seguito da Tito Rabat e Danilo Petrucci. I test si chiudono alle 18.00 .

di Diana Tamantini, @dianatamantini

A Gran Premio appena concluso, buona parte della categoria regina del Motomondiale si è fermata sul Circuit de Barcelona-Catalunya per una giornata di test ufficiali. Il miglior tempo provvisorio è quello stampato dalla Suzuki di Andrea Iannone, autore in mattinata di un 1:39.020, seguito a circa tre decimi dal pilota Reale Avintia Tito Rabat, mentre Danilo Petrucci (unico pilota con la GP 2018 presente) è terzo, ma è stato anche protagonista di una caduta. L’attività, iniziata alle 10.00 di questa mattina, si chiuderà alle 18.00 .

Qualche novità da provare in questa occasione, a cominciare dalle gomme: Michelin ha informato che tutti i piloti hanno a disposizione le stesse mescole del fine settimana, ma in aggiunta c’è anche una nuova anteriore, disponibile in soft e media. L’unica differenza rispetto agli pneumatici in uso quest’anno è il profilo, più largo per massimizzare la zona di contatto con l’asfalto e offrire così maggiore stabilità in frenata in entrata di curva nelle fasi iniziali. Si tratta di una prova in ottica 2019, visto che le gomme per questa stagione non subiranno cambiamenti.

Per quanto riguarda i piloti in azione, assenti entrambi i portacolori del Ducati Team, ovvero il fresco vincitore al Montmeló Jorge Lorenzo ed il compagno di squadra Andrea Dovizioso, così come il duo del team Angel Nieto, ovvero Alvaro Bautista e Karel Abraham, mentre Suzuki e KTM si presentano al completo, affiancando ai piloti ufficiali i rispettivi tester Sylvain Guintoli e Mika Kallio. Per quanto riguarda la squadra di Hamamatsu, Andrea Iannone ha provato il nuovo telaio sulla sua GSX-RR e ne ha espresso un parere favorevole, così come per il prototipo 2019 dell’anteriore Michelin.

Lavoro in casa Pramac sul rendimento con gomme morbide, un aspetto che ha premiato Lorenzo nella gara appena conclusa e che Jack Miller vuole testare, provando anche il comportamento della moto non frenata con gomme molto usate, mentre il compagno di squadra è stato protagonista di una caduta in mattinata, senza conseguenze. Da segnalare per Marc Marquez un’uscita in pista con una RC213V dalla livrea completamente nera.

La classifica

Cattura

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy