MotoGP Silverstone Warm Up Sorpresa Iannone, pauroso volo di Folger

MotoGP Silverstone Warm Up Sorpresa Iannone, pauroso volo di Folger

Andrea Iannone chiude al comando la sessione mattutina, davanti al poleman Marquez ed a Crutchlow. Violenta caduta di Folger, sotto osservazione al Centro Medico.

Andrea Iannone spicca nel warm up: a sorpresa il pilota Suzuki stampa all’ultimo il giro più rapido della sessione, superando il poleman Marc Marquez ed il pilota di casa Cal Crutchlow. Subito dietro troviamo le due Yamaha ufficiali e Johann Zarco, mentre il compagno di squadra di quest’ultimo è protagonista di una caduta.

Una mattinata soleggiata accoglie i piloti MotoGP, in azione in questa ultima sessione in vista della gara (si prevede un ulteriore innalzamento delle temperature nel pomeriggio). Come accennato, non è un buon inizio perché assistiamo immediatamente ad una violenta caduta di Jonas Folger alla Stowe, con la M1 del tedesco che nella carambola finisce sulla barriera: il pilota viene portato via in barella, diretto al Centro Medico per svolgere tutti gli esami del caso. Le prime notizie però sono positive, perché sembra non ci siano lesioni serie, anche se Folger verrà mantenuto sotto osservazione ancora per un po’.

Il decollo della Yamaha M1 di Folger alla Stowe
Il decollo della Yamaha M1 di Folger alla Stowe
In pista è battaglia: alla fine ci sarà un guizzo di Andrea Iannone, che ottiene il miglior tempo in 2:01.622 davanti alle due Honda di Marc Marquez e Cal Crutchlow. A seguire ci sono tre piloti Yamaha, con Maverick Vinales (unico dei piloti di testa a girare con media anteriore e soft posteriore, mentre va per la maggiore la doppia dura) che ha preceduto Valentino Rossi e Johann Zarco, mentre è da sottolineare la settima piazza di Aleix Espargaro, che soffre di una compressione al legamento intercostale ed è in dubbio per la gara. Ottavo tempo per Andrea Dovizioso, che chiude davanti ad Alex Rins e Jorge Lorenzo.

MotoGP™ World Championship 2017
Silverstone
Classifica Warm Up

01- Andrea Iannone – Team Suzuki ECSTAR – Suzuki GSX-RR – 2’01.622
02- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.009
03- Cal Crutchlow – LCR Honda – Honda RC213V – + 0.129
04- Maverick Vinales – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.214
05- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.267
06- Johann Zarco – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.361
07- Aleix Espargaro – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP – + 0.599
08- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP – + 0.710
09- Alex Rins – Team Suzuki ECSTAR – Suzuki GSX-RR – + 0.731
10- Jorge Lorenzo – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP – + 0.784
11- Alvaro Bautista – Pull&Bear Aspar Team – Ducati Desmosedici GP – + 0.885
12- Danilo Petrucci – OCTO Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP – + 0.937
13- Pol Espargaro – Red Bull KTM Factory Racing – KTM RC16 – + 0.975
14- Hector Barbera – Reale Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP – + 1.079
15- Scott Redding – OCTO Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP – + 1.089
16- Tito Rabat – EG 0,0 Marc VDS – Honda RC213V – + 1.182
17- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 1.207
18- Karel Abraham – Pull&Bear Aspar Team – Ducati Desmosedici GP – + 1.216
19- Jack Miller – EG 0,0 Marc VDS – Honda RC213V – + 1.345
20- Loris Baz – Reale Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP – + 1.390
21- Sam Lowes – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP – + 1.445
22- Bradley Smith – Red Bull KTM Factory Racing – KTM RC16 – + 1.660

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy